Nord CiociariaToday

Alatri, denunciata una persona per inquinamento con olii combustibili

Nel tardo pomeriggio del 5 Agosto, aTrevi nel Lazio, i Carabinieri  della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, controllavano ed identificavano un 40enne...

Alatri 3-2

Nel tardo pomeriggio del 5 Agosto, aTrevi nel Lazio, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, controllavano ed identificavano un 40enne ciociaro, sorpreso ad aggirarsi con fare sospetto in prossimità di locali attività commerciali.

Nei confronti dello stesso, ricorrendone i presupposti, è stata inoltrata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre. Ad Alatri, i Carabinieri del locale Nucleo Operativo, nell’ambito di attività info-investigativa tesa a contrastare il fenomeno dei reati ambientali, deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone un 41enne di origine romena, da anni domiciliato nella cittadina ciociara. Gli operanti accertavano che l’uomo, in uno stabile già sottoposto a sequestro nel settembre 2013 utilizzato come officina meccanica abusiva, noncurante dei provvedimenti a suo carico, violava i sigilli dello stabile e della attrezzature, riprendendo ad esercitare abusivamente l’attività di meccanico. I militari, inoltre, unitamente a personale dell’ARPA LAZIO intervenuto sul posto, accertavano che l’individuo smaltiva copiose quantità di oli combusti di vario tipo riversandoli direttamente sul terreno. Edificio, attrezzatura e parti meccaniche di autovettura (paraurti, pneumatici e batterie) sottoposti a sequestro. In seguito, sempre ad Alatri, deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, per il reato di falsità in scrittura privata, due persone di origini campane, sorprese alla guida di un autocarro con il contrassegno assicurativo palesemente contraffatto. Sia l’’autocarro che il tagliando assicurativo venivano posti sottoposto a sequestro. COMPAGNIA DI PONTECORVO I carabinieri della Stazione di Ceprano, nel contesto delle attività finalizzate al controllo della circolazione stradale, deferivano in stato di libertà un 61enne residente a Pastena poiché ritenuto responsabile di “guida in stato di ebbrezza alcolica”. Il predetto, mentre era alla guida della propria autovettura coinvolta in un sinistro stradale con feriti avvenuto in Ceprano, risultava positivo al test dell’etilometro. I militari operanti procedevano contestualmente al ritiro della patente di guida. Nella mattinata odierna, i militari della Stazione di Roccasecca, hanno tratto in arresto un 33enne, domiciliato a Roccasecca poiché resosi responsabile dei reati di “evasione dagli arresti domiciliari” cui si trovava sottoposto dall’8 novembre 2013 per il reato di “furto e tentata rapina”. L’arrestato, ad espletate formalità di rito, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Pontecorvo, in attesa del rito direttissimo Alatri 1 Alatri 2
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento