Nord CiociariaToday

Alatri, dopo l’incontro con Calderoli Papaevangeliu dichiara aperta la campagna per il no alla riforma costituzionale

“E’ una misura illegittima fondata su una serie di abusi che azzereranno la nostra Democrazia”   “E’ stata l’occasione che ha suggellato l’apertura della campagna referendaria per il NO alla riforma costituzionale voluta da Governo Renzi, e che il...

Kristalia-Rachele-Papaevangeliu-1-1428x804

“E’ una misura illegittima fondata su una serie di abusi che azzereranno la nostra Democrazia” “E’ stata l’occasione che ha suggellato l’apertura della campagna referendaria per il NO alla riforma costituzionale voluta da Governo Renzi, e che il nostro Movimento avversa fortemente in quanto illegittima, poiché prodotta da un Parlamento eletto non dal popolo ma con una legge elettorale, il Porcellum, dichiarata per giunta incostituzionale! Una serie insomma, di vergognosi abusi su altri abusi!!!”.

Lo ha riferito Kristalia Rachele Papaevangeliu, Coordinatrice di Noi con Salvini per Alatri, in occasione dell’incontro che si è svolto a Roma mercoledì scorso, presso il Conference Center Da Feltre a Trastevere, alla presenza dei Senatori Roberto Calderoli e Gian Marco Centinaio, nonché del Prof. Salvatore Sfrecola e del Dr. Marco Penna, per ribadire le ragioni del NO al Referendum Costituzionale previsto per il prossimo autunno.

“Più che Referendum bisognerebbe definire questo scempio un Referenzium - ha spiegato Papaevangeliu – Una misura scellerata che tra le tante cose andrebbe a garantire anche agli amministratori regionali e locali l’immunità, e che mina pericolosamente le basi della sovranità popolare. Insieme alla Legge Italicum infatti, tesa a trasformare una minoranza in maggioranza assoluta di governo, essa espropria il popolo dei suoi poteri e consegna la sovranità nelle mani di pochi. Come se il nostro Paese non fosse già in ginocchio! Il bicameralismo non viene davvero superato, come tenta di farci credere questo Governo, bensì reso più confuso creando conflitti di competenza tra Stato e Regioni, e tra Camera e nuovo Senato. Ed è bene che la gente sappia che i costi della politica saranno tutt’altro che dimezzati! Con la riforma si andrà a risparmiare certamente circa il 20%, ma in realtà sono in arrivo nuove indennità al rialzo anche per i funzionari parlamentari! La sezione di Alatri di Noi con Salvini sarà per questo impegnata in una ferrea difesa della Democrazia e della Costituzione, con un’attività capillare per il NO su tutto il territorio, con l’obiettivo finale di offrire ai cittadini tutti gli strumenti necessari per comprendere le dinamiche di una riforma strumentale, esclusivista e per questo pericolosissima. Giù le mani dunque dalla nostra storia, dal nostro passato e dai nostri diritti!”.

ALATRI, LUCA SARANDREA DEL DIRETTIVO GIOVANI DI FI RICHIAMA L’ATTENZIONE DEL COMUNE VERSO LO STATO DI VIA LA NOCE

“Occorre maggiore decoro, ma garantire soprattutto la sicurezza ai residenti” “Invito l’Amministrazione Comunale ad intervenire prontamente per sanare la difficile condizione, in termini di igiene e decoro, in cui sono costretti a vivere i residenti di Via La Noce, sommersi da vegetazione incolta e proliferazione di insetti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’esortazione del componente del Direttivo di FI Giovani, Luca Sarandrea, alla Giunta Morini, affinché si provveda alle operazioni di pulizia di una strada da lui stesso definita “non nevralgica, ma di importante collegamento per la nostra città. Accertato lo stato di abbandono in cui versano alcune zone - precisa Sarandrea - sia all’interno che all’esterno del centro abitato, e per le quali non vengono eseguite le ricorrenti operazioni di sfalcio dell’erba ed eventuali potature, non mi resta che pensare che evidentemente il Comune non se ne sia accorto! Via la Noce che ad oggi è frequentata quotidianamente da sportivi soliti a correre e fare stretching lungo la strada per poi uscire sulla Statale e tornare al campo sportivo, purtroppo è invasa lateralmente da erbacce di ogni sorta alte tanto da impedire la visibilità anche alle vetture. Non è tanto meno un bel biglietto di presentazione per le tante persone giunte da fuori che frequentano abitualmente i campi di basket o di calcio in zona, e che si imbattono loro malgrado insieme ai più sfortunati abitanti, in uno spettacolo di incuria ed abbandono che devono subire anche i bambini, spesso in bicicletta o a giocare all’aperto. Con l’occasione, sollecito inoltre l’Amministrazione a rimuovere con solerzia anche gli alberi caduti dalla scorsa nevicata di due anni fa, sui cavi della Telecom, che rappresentano un grave pericolo in caso di maltempo, e a riparare le condizioni del manto stradale pieno di buche e avvallamenti che rendono difficile la circolazione e per questo poco sicura l’incolumità delle persone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento