Nord CiociariaToday

Alatri, la città ha consegnato il contributo di solidarietà alla città di Amatrice

Erogato il contributo straordinario di solidarietà alla Città di Amatrice. Nella giornata di sabato 11 il sindaco di Alatri, ingegner Giuseppe Morini, con una ristretta delegazione  si è recato ad Amatrice per incontrare il sindaco locale Sergio...

Erogato il contributo straordinario di solidarietà alla Città di Amatrice. Nella giornata di sabato 11 il sindaco di Alatri, ingegner Giuseppe Morini, con una ristretta delegazione si è recato ad Amatrice per incontrare il sindaco locale Sergio Pirozzi, al quale lo lega una stretta amicizia e una stima profonda per la sua passione nell’impegno amministrativo. L’incontro è stato organizzato per trasmettere la delibera di Giunta comunale ed il conseguente bonifico di versamento del contributo della somma di Euro 4.500 a favore delle popolazione terremotate attraverso l’associazione “AmalaAmatriceAmala”. La Città di Alatri ha voluto testimoniare la vicinanza e la solidarietà alle sfortunate popolazioni delle zone terremotate e in primis di Amatrice. Il generoso contributo, molto apprezzato dall’amministrazione di Amatrice vuole testimoniare la capacità dell’intera città di Alatri di testimoniare con opere concrete e non a parole tutta la generosità e sensibilità. In seguito siamo sicuri che Alatri saprà continuare con l’impegno di aiutare anche le molte altre popolazioni colpite dal sisma poste nei territori dell’alto Lazio, delle Marche, dell’Umbria e dell’Abruzzo.

Oltre al sindaco Giuseppe Morini facevano parte della delegazione il comandante maggiore Dino Padovani, il tenente Fabrizio Giannantonio per la Polizia locale, nonché il consigliere Architetto Elisabetta Cirillo. Nel colloquio avuto col sindaco Sergio Pirozzi, durato 30 minuti, quest’ultimo ha ringraziato con sincerità la Città di Alatri per la generosità dimostrata. Ma noi non vogliamo fermarci anzi e sicuri che Alatri sarà capace di donare ancora, ci siamo salutati con la promessa, di Giuseppe Morini di rimanere vicino alle popolazioni colpite dal sisma anche nel prossimo futuro, perché sicuramente l’emergenza e la ricostruzione non sarà risolta in tempi brevi.

La volontà di aderire all’iniziativa di solidarietà non è mai stata messa in discussione dall’ Amministrazione comunale che si è sempre distinta per la sua vicinanza ai bisognosi. A tal proposito il sindaco Giuseppe Morini nella conferenza stampa di fine anno ebbe a comunicare che il gesto di solidarietà rappresentava un dovere da un’amministrazione. “Ci siamo privati del piacere delle luminarie nel periodo natalizio – disse Morini – ma è già Natale quando riesci a fare qualcosa per gli altri. Siamo vicini alle zone colpite dal sisma e lo saremo anche in seguito fino a quando le cose non torneranno nella normalità. Saremo presenti con altre iniziative, a parte il contributo economico, e non soltanto verso il comune di Amatrice”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo i ringraziamenti del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, un’altra amministratrice del comune del reatino Patrizia Catenacci ha postato su facebook il seguente link: “oggi abbiamo ricevuto la solidarietà della Città di Alatri. Il sindaco Morini è un amico di Amatrice, di vecchia data, uno dei soci fondatori dell’Associazione dei Comuni dimenticati”. Al momento della nostra adesione al sodalizio, avevamo tante ragioni che ci spingevano (sanità, tributi locali, ritardi nelle erogazioni), oggi ne abbiamo una di più e molto più grave, ma non ci tireremo indietro, immedesimandoci nelle loro sofferenze cercando in ogni modo di renderci utili per chi ha più bisogno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento