Venerdì, 15 Ottobre 2021
Alatri Cassino

Frosinone, denunciato un imprenditore per gestione illecita rifiuti

Il personale del Reparto Operativo -Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Frosinone, nell’ambito di un servizio finalizzato a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, traevano in arresto un 24enne

Il personale del Reparto Operativo -Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Frosinone, nell'ambito di un servizio finalizzato a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, traevano in arresto un 24ennedi nazionalità albanese, residente nella provincia di Taranto ma domiciliato in questo capoluogo, poiché resosi responsabile del reato di "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente". Il ragazzo, fermato in una via di questo capoluogo mentre era alla guida di un'autovettura e, successivamente sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un involucro di cellophan, (rinvenuto nella tasca della felpa indossata), contenente sostanza stupefacente del tipo "cocaina", risultata complessivamente pesare gr. 10,50 nonché la somma in denaro contante di Euro 100,00, ritenuta provento dell'attività illecita di spaccio.

La sostanza stupefacente ed il denaro, nel medesimo contesto operativo, venivano posto sotto il vincolo del sequestro mentre l'arresto, ad espletate formalità di rito, veniva associato presso questa Casa Circondariale.

Gli stessi carabinieri, inoltre notificavano ad un noto imprenditore e legale rappresentante di una ditta del luogo, l'avviso di conclusione d'indagini preliminari, emesso da questa Procura della Repubblica, poiché ritenuto responsabile dei reati di "gestione illecita di rifiuti, scarico non autorizzato di acque reflue industriali, emissione non autorizzate in atmosfera con accertate esalazioni maleodoranti atte a molestare gli abitanti del luogo". Tale provvedimento trae origine da un'attività investigativa, avviata nel 2012 dai militari del predetto Nucleo Investigativo e coordinati dalla predetta A.G.

COMPAGNIA DI ALATRI

Nell'ambito di un servizio largo raggio per contrastare il fenomeno dei reati predatori e violenze in genere, disposto da Comando Compagnia, i militari della Stazione di Alatri , traevano in arresto due uomini, rispettivamente di anni 39 e 42, entrambi colpiti da ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso Tribunale di Frosinone.

I predetti di origine straniera, ma dimoranti in Alatri, venivano condannati, rispettivamente il primo per "furto aggravato" alla pena di mesi 5 (cinque) e gg. 29 (ventinove) di reclusione, il secondo colpevole del reato di "violazione degli obblighi di assistenza familiare" e condannato alla pena della reclusione di mesi 6 (sei) oltre al pagamento della pena pecuniaria della multa di euro 800,00, con la concessione della misura alternativa della detenzione domiciliare.

COMPAGNIA DI CASSINO

Nell'ambito dei controlli ad autobus che trasportano scolaresche in gita, questa mattina personale del N.O.R.M.- Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cassino ha proceduto al controllo di un autista e autobus che stava accingendosi a partire. Dal controllo effettuato emergeva che l'autista aveva età anagrafica avanzata per cui veniva fatto sostituire con altro autista idoneo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, denunciato un imprenditore per gestione illecita rifiuti

FrosinoneToday è in caricamento