menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Olevano Romano, distretti sociali del lazio: servizi a rischio!

Il giorno 21 dicembre 2015, presso la sala consiliare del Comune di Olevano Romano, si sono dati appuntamento i Distretti Sociosanitari del Lazio RM G4 – RM G6 – FR C- FR D – RI/1- RI/3-RI/5 per affronare insieme la drammatica situazione relativa...

Il giorno 21 dicembre 2015, presso la sala consiliare del Comune di Olevano Romano, si sono dati appuntamento i Distretti Sociosanitari del Lazio RM G4 - RM G6 - FR C- FR D - RI/1- RI/3-RI/5 per affronare insieme la drammatica situazione relativa ai piani sociali di zona alla luce della D.G.R. 585/2015.

Il Sindaco di Olevano Romano - Avv. Marco Mampieri - nella presentazione dell'incontro ha manifestato la preoccupazione per lo scenario che si presenterà nell'anno 2016 rispetto alla continuità dei servizi socio-assistenziali erogati dai Piani sociali.

I trentasette Distretti regionali, infatti, con la D.G.R. 585 del 27.10.2015 vedono l'azzeramento delle risorse derivanti dalla Misura 3.1 "Fondo non autosufficienza " destinata all'assistenza di persone con disabilità e anziani.

Dei trentasette Distretti, ventiquattro hanno visto il mancato finanziamento della Misura 2 "Fondo Piccoli Comuni", essenziale per la continuità di servizi come: assistenza domiciliare, segretariato sociale, servizio sociale, pronto intervento sociale. Tale misura è prevista dalla Legge regionale n°6/2004 in favore di quei comuni al di sotto dei duemila abitanti, nei quali queste risorse permettono di garantire equità di accesso ai servizi per i cittadini residenti. Nel Lazio 157 sono i comuni interessati da tale taglio e rappresentano il 41,5% sul totale dei comuni della regione.

Anche il Presidente del Consorzio del Cassinate Edoardo Fabrizio, Sindaco del comune di Viticuso, sottolinea la drammaticità della situazione esistente nel proprio territorio per la mancanta erogazione del Fondo Piccoli Comuni, evidenziando come: "Nel 2016 i servizi fino ad oggi erogati saranno a rischio di continuità, tenuto conto che i piccoli comuni da soli non potranno autonomanete sostenerli".

Maurizio Ottaviani, Presidente del Distretto FR C, nel ribadire il grave rischio di interruzione dei servizi sociali per il proprio ambito, ha evidenziato come: "La chiusura dei servizi sarà garantita se non ci sarà un riprisitno dei fondi anche per l'anno 2015 oltre che l'aumento delle risore per l'anno 2016 vista la legge di stabilità regionale che andrà in discussione in Consiglio la prossima settimana".

Rispetto alla Misura 4.3 "Interventi per la tutela dei minori", la Dott.ssa Spigone del Distretto G/6 ha sottolineato come: "La mancata rimessa ai distretti di tali fondi, destinati, invece, solo alla Città Metropolitana di Roma Capitale, ha annullato e vanificanto le progettualità già in essere sui minori".

"E' assurdo - continua il Sindaco Mampieri - che sul fondo per la Non Autosufficenza esista un ammanco complessivo di ? 10.552.500,00 e sul Fondo Piccoli Comuni di ? 4.000.000,00 rispetto all'annualità 2014. A questo deve aggiungersi il minor trasferimento, rispetto alla Misura 1 "Servizi Essenziali", per un importo di ? 22.620.152,22.

Tutto il lavoro svolto dai Distretti Sociali nella strutturazione dei servizi territoriali sarà vanificato e porterà ad un sicuro aggravio di spesa sulla sanità regionale, con aumento di richiesta assistenziale, visto che i comuni non saranno più in grado di garantire tali servizi agli utenti, i quali, ancora una volta, saranno penalizzati insieme al personale addetto all'assistenza che rischia la perdita del posto di lavoro.

Ci auspichiamo - conclude Mampieri - che la politica regionale si faccia carico di questo problema visto che l'impatto dei tagli forse non è stato compreso fino in fondo dal legislatore regionale.

Nonostante le reiterate richieste agli organi di competenza, infatti, non avendo avuto ad oggi alcun tipo di risposta saremo costretti a mobilitarci tutti insieme: sindaci, distretti sociali, utenti e operatori per tutelare i diritti sociali delle persone."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento