menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, la Leggio Prima Alatrensis al corteo per il Santo Padre dell’Epifania

Con la partecipazione anche della leggio Prima Alatrensis, si è svolto a Roma il Corteo storico per portare i doni al Santo Padre per riaffermare e tramandare i valori dell’Epifania: con questo obiettivo, è tornato a Roma il corteo...

Con la partecipazione anche della leggio Prima Alatrensis, si è svolto a Roma il Corteo storico per portare i doni al Santo Padre per riaffermare e tramandare i valori dell'Epifania: con questo obiettivo, è tornato a Roma il corteo storico-folkloristico "Viva la Befana". .

La manifestazione, giunta alla 31.ma edizione, è promossa dall'Associazione "Europae Fami.li.a." (Famiglie libere associate d'Europa), insieme a molte altre associazioni di volontariato sociale, culturale e sportivo

"Nata nel 1985 per far reinserire la festività dell'Epifania nel calendario civile - informa una nota degli organizzatori - l'iniziativa vede, ogni anno, figuranti in veste di Re Magi provenienti da diverse località, a rappresentare l'universalità di questa Solennità, che celebra la manifestazione di Gesù ai popoli della Terra. Al loro seguito, le popolazioni protagoniste del corteo offrono a tutte le famiglie del mondo frammenti di storia, cultura, tradizioni, prodotti e risorse dei loro territori, per rinnovare l'antica tradizione del dono. Protagonisti dell'edizione 2016 sono i cittadini dei comuni Sermoneta, Sonnino e Roccagorga, in provincia di Latina, che hanno portato con loro anche i Santi Protettori dei paesi, con uno dei tre paesi anche i costumi della Leggio Prima Alatrensi di Alatri, che hanno rafforzato i costumi prima nella sfilata poi in Piazza San Pietro.

Partendo da Castel Sant'Angelo intorno alle 10 c'è stato l'avvio del corteo storico-folkloristico con in testa i Re Magi, su tre cammelli, seguiti dai sindaci dei tre Comuni, oltre 1.000 figuranti in costume, una biga romana e alcuni cavalli. I partecipanti hanno percorso via della Conciliazione fino a raggiungere Piazza San Pietro, per ascoltare, alle ore 12, l'Angelus di Papa Francesco. Ha partecipato anche la fanfara a cavallo dell'Arma dei Carabinieri e una folta rappresentanza di atleti olimpionici italiani. Dopo l'Angelus, i tre figuranti in veste di Re Magi recheranno al Pontefice alcuni doni simbolici dell'Epifania, ringraziati pubblicamente dal Papa

Servizio fotografico di Filippo Rondinara vietata la riproduzione anche parziale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento