Sabato, 16 Ottobre 2021
Nord Ciociaria Sora

Arce, denunciate 32 giovani italiani che hanno partecipato al rave-party

Decorso pomeriggio, 6 novembre,  in Arce,  i militari della locale Stazione, al termine di specifica  attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà,  alla competente Autorità Giudiziaria, 32 giovani provenienti da varie città...

Decorso pomeriggio, 6 novembre, in Arce, i militari della locale Stazione, al termine di specifica attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria, 32 giovani provenienti da varie città d'Italia, poiché ritenuti responsabili del reato di "invasione di terreni o edifici e riunione pubblica non autorizzata". Il 2 novembre 2013, alle ore 11,00 circa, i Carabinieri della Stazione Arce, congiuntamente al personale della Stazione Carabinieri di San Giovanni Incarico e dell'Aliquota Operativa e Radiomobile del N.O.R.M. della Compagnia di Pontecorvo, intervenivano in località "La Selva , al fine di verificare l'estemporanea organizzazione di un "rave-party". Nella circostanza i militari, rinvenendo in loco veicoli, tende da campeggio ed impianti hi-fi, procedevano ai controlli di rito, identificando i prevenuti che avevano occupato l'area campestre senza alcuna autorizzazione. I successivi accertamenti catastali, svolti anche in collaborazione con il personale del Corpo Forestale dello Stato - della Stazione CC di Arce e della Polizia Locale, consentivano di rilevare che la predetta area rurale non è demaniale ma privata.

Inoltre, ricorrendone i presupposti di Legge, nei confronti degli indagati, i militari operanti avviavano il procedimento amministrativo finalizzato alla emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Arce per anni tre.

FONTANA LIRI, RISSA TRA ROMENI DENUNCIATI QUATTRO RAGAZZI

Fontana Liri, i militari della locale Stazione, Compagnia di Sora, al termine di autonoma e specifica attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria , un 20enne, un 22enne, un 23enne, un 24enne ed un 27enne, tutti di cittadinanza cittadini romena e domiciliati nel predetto centro, poiché resisi responsabili del reato di " rissa".

L'attività posta in essere permetteva di acclarare che I predetti giovani, nella serata del 31 ottobre scorso, mentre si trovavano in Piazza Trieste, partecipavano ad una rissa, scaturita verosimilmente per futili motivi.

SORA, UCCIDE UN CANE VICINO AL SUO POLLAIO DENUNCIATO UN UOMO

Sora, i militari del N.O.R.M.- Aliquota Operativa della Compagnia CC di Sora, deferivano in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria, un 55enne del luogo poiché resosi responsabile del reato di "uccisione di animali". L'uomo, poco prima, armato di un fucile, uccideva un cane meticcio sorpreso vicino al suo pollaio.

L'arma utilizzata , nel medesimo contesto operativo, veniva posta sotto il vincolo del sequestro.

CASALVIERI, ARRESTATO UN UOMO PER FURTO AGGRAVATO RUBAVA ENERGIA ELETTRICA

Casalvieri, i militari della locale Stazione, Compagnia di Sora, al termine di specifica attività info-investigativa, traevano in arresto un 48enne del luogo poiché resosi responsabile del reato di " furto aggravato".

L'attività posta in essere dai militari permetteva di accertare che l'uomo, da qualche anno, rubava energia elettrica al relativo gestore, allacciandosi abusivamente alla rete elettrica.

Il danno veniva quantificato in euro 50.000,00 circa.

L'arrestato, dopo le formalità di rito, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza di quella stazione in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arce, denunciate 32 giovani italiani che hanno partecipato al rave-party

FrosinoneToday è in caricamento