menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Candidati con Pompeo

I Candidati con Pompeo

Elezioni, Antonio Pompeo nuovo presidente della Provincia di Frosinone

Antonio Pompeo (in foto insieme ai candidati della sua lista) del PD e sindaco di Ferentino, è il nuovo presidente della Provincia di Frosinone. Pompeo ha battuto lo sfidante Enrico Pittiglio sindaco di San Donato Valcomino, anche lui del Pd...

Antonio Pompeo (in foto insieme ai candidati della sua lista) del PD e sindaco di Ferentino, è il nuovo presidente della Provincia di Frosinone. Pompeo ha battuto lo sfidante Enrico Pittiglio sindaco di San Donato Valcomino, anche lui del Pd, raggiungendo il 53.7% dei consensi, pari a 50.052 voti.

La sinistra pura del gruppo De Angelis - Buschini è stata sconfitta dalla coalizione aperta al centro - destra con l'imprimatur del senatore Francesco Scalia. E' ancora in corso invece lo scrutinio per la composizione del nuovo Consiglio provinciale. Le reazioni: "I miei complimenti ed auguri ad Antonio Pompeo, da oggi nuovo Presidente della Provincia di Frosinone". A parlare è il presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli. "Il lavoro che attende il nuovo presidente - sottolinea ancora Pigliacelli - è impegnativo. Sono convinto che le sue capacità sapranno trasmettere un'armonia al ruolo che ricoprirà. Insieme - dice il presidente dell'Ente camerale - continueremo sulla strada già intrapresa da tempo, quella delle importanti sinergie tra tutti gli attori del territorio. Nei prossimi giorni inizieremo a confrontarci sui temi che ancora attendono risposte, al fine di proseguire il lavoro in corso. Pertanto rivolgo ancora un in bocca al lupo ad Antonio Pompeo per gli impegni futuri che lo attendono" ha concluso il Presidente Pigliacelli. Mauro Buschini consigliere regionale del PD "Un risultato, quello del centrosinistra, che definirei miracoloso. Il miracolo fatto da tutti noi e da Enrico Pittiglio, che soli contro tutti abbiamo centrato un 46 per cento che ci ha tenuti in corsa fino alla fine. Abbiamo combattuto contro l'arco costituzionale, ma il centro sinistra è difeso ottenendo un risultato straordinario: se non si fossero uniti in un inciucio senza precedenti, il finale sarebbe stato sicuramente diverso. Abbiamo, comunque, uno scarto di 21 consiglieri a nostro favore e la differenza l'ha fatta il voto ponderato. Io, a fine spoglio, ho abbracciato il candidato Pittiglio. Nell'altro versante ho visto, invece, strani abbracci: il comunista Pilozzi con Adriano Roma, Scalia con Abbruzzese e ancora altri esempi. E proprio questa è la riflessione: mi ha colpito, oltre la strampalata alleanza tra la destra e una parte della sinistra, proprio il vedere la loro comunione di intenti politici, gli ammiccamenti, i sorrisi e per finire gli abbracci tra anime così diverse, almeno sulla carta". Infine il consigliere regionale ha analizzato il dato dei due comuni più grandi della Provincia di Frosinone, cioè lo stesso capoluogo e la città dei martiri.

"Nei comuni di Frosinone e Cassino, dove è più evidente l'analisi delle elezioni, vince Pompeo di soli cinque voti, nonostante il grande sforzo dei due sindaci, Ottaviani e Petrarcone: a loro lasciamo la riflessione per quanto emerso nei comuni più grandi della Provincia di Frosinone".

Costanzo (PD) "Ha vinto il centrodestra con un pezzo Pd, ora congresso straordinario"

"Ha vinto il centrodestra grazie all'irresponsabile contributo del senatore Scalia (Pd?), ma il Partito Democratico con il candidato Enrico Pittiglio per la presidenza, soli contro tutti, ha ottenuto un risultato eccezionale, aldilà di ogni più rosea aspettativa".

Questo il primo commento del segretario provinciale del Partito Democratico Simone Costanzo in merito all'esito delle elezioni provinciali a Frosinone. "Nel voto di ogni singolo consigliere, senza la modalità del voto ponderato, sarebbe stata un'altra partita. Prendiamo atto di questo risultato dettato dall'alleanza organica di una parte del Partito Democratico con tutto il centrodestra. Adesso apriremo una riflessione politica all'interno degli organismi dirigenti e andremo al congresso straordinario con la nostra piattaforma politica di centrosinistra. Il Partito Democratico va avanti, rinfrancato, ripeto, da un 46% contro la destra e una parte minoritaria della sinistra. Sono curioso, a questo punto, di sapere come riusciranno ad amministrare l'ente provincia avendo sensibilità politiche così diverse, almeno sulla carta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento