menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
roscia1

roscia1

Frosinone, presentato in Provincia il libro di Massimo Roscia, la strage dei congiuntivi di Massimo Roscia

La Sala del Consiglio della Provincia di Frosinone ha ospitato la presentazione dell’ultima, brillantissima, fatica letteraria di Massimo Roscia, “La strage dei congiuntivi”. Un noir. Un’invettiva contro i depauperatori della lingua italiana. Un...

La Sala del Consiglio della Provincia di Frosinone ha ospitato la presentazione dell'ultima, brillantissima, fatica letteraria di Massimo Roscia, "La strage dei congiuntivi". Un noir. Un'invettiva contro i depauperatori della lingua italiana. Un esercizio di erudizione. Imprecisa e riduttiva una definizione univoca. Impossibile. Si tratta di un romanzo originalissimo, un gioco, un intreccio stretto di livelli narrativi diversi. Un testo divertentissimo e paradossale, denso di rimandi e suggestioni di borgesiana memoria. Una scrittura ineccepibile, un lessico affascinante, una vera delizia della Lingua. Un libro che sta riscuotendo un successo di critica e di vendita assolute e che certifica le qualità dello scrittore ciociaro.

Ad organizzare la presentazione di oggi, il vicepresidente dell'amministrazione provinciale Andrea Amata.

"Con particolare soddisfazione ho voluto organizzare questo appuntamento - ha dichiarato Amata - oltre che per l'amicizia personale che mi lega a Massimo, per lo straordinario successo che sta riscuotendo il suo romanzo e che veicola il nome della nostra terra fuori dai confini territoriali".

"A queste motivazioni di carattere sia istituzionale che affettivo - argomenta - va aggiunta l'importante funzione che caratterizza il testo. In un momento storico come quello che stiamo vivendo in cui la lingua italiana subisce continue "diminutio" a livello di stile, di grammatica, semantiche, occorre richiamare forte il valore della purezza dell'italiano e delle regole del suo utilizzo, di cui l'uso del congiuntivo rappresenta una delle più corrette espressioni".

"Per cui complimenti a Massimo Roscia - conclude il vicepresidente della Provincia - veramente geniale nell'elaborare questo genere di testo per veicolare un messaggio culturale nel senso più alto del termine".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento