Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Nord Ciociaria

Frosinone, rottamazione dei ruoli e delle cartelle Equitalia

Si parla molto in questi giorni, con qualche equivoco e con notevole confusione, di rottamazione delle cartelle tributarie. Riteniamo pertanto opportuno tentare di fare un pò di chiarezza, anche a titolo di aggiornamento rispetto al nostro...

Si parla molto in questi giorni, con qualche equivoco e con notevole confusione, di rottamazione delle cartelle tributarie. Riteniamo pertanto opportuno tentare di fare un pò di chiarezza, anche a titolo di aggiornamento rispetto al nostro articolo precedente o, meglio, per tener conto delle modifiche ai testi legislativi intervenute dopo il mese di ottobre scorso. Ci riferiamo in primo luogo al disegno di legge "rottamazione dei ruoli", ma che più precisamente è una proposta di rateizzazione e sconto di vecchi debiti. Infatti è previsto l'obbligo di accettazione da parte di Equitalia di un piano di rientro del debito, calibrato sui seguenti punti :

1)pagamento integrale dell'IVA e dei contributi eventualmente dovuti; stralcio o sconto del 25% dei tributi emessi dall'Agenzia delle Entrate ed esclusione totale delle sanzioni, interessi ed aggio di riscossione (ciò per i contribuenti in grave difficoltà ovvero con oltre il 50% del debito precedente l'anno 2010);

2)tutto come al punto 1) ma con sconto del solo 4,5% sui tributi (per contribuenti con oltre il 50% del debito precedente l'anno 2012). Sono previste 8 rate trimestrali, pagabili in 24 mesi e 12 rate trimestrali, pagabili in 36 mesi, per debiti rispettivamente inferiori o superiori a 50.000 euro.

Vi è inoltre il condono Equitalia 2017 (che è una vera rottamazione delle cartelle), previsto dalla legge di Bilancio 2017. Tenuto conto degli ultimi emendamenti apportati al testo iniziale, detto condono o sanatoria sarebbe così definito : riguarda tutti i contribuenti nonché tutti i tributi emessi dall'Agenzia delle Entrate; rottamazione, o definizione agevolata, delle cartelle notificate dal 2000 al 31 dicembre 2016, depurate da sanzioni, interessi e oneri vari; domanda per usufruirne da presentare entro il 31 marzo 2017; in caso di condono rateizzato, 5 rate al massimo, il 70% di quanto dovuto da versare entro il 2017 e il restante 30% entro 30 settembre 2018; anche gli Enti che non si affidano ad Equitalia possono concedere il condono delle cartelle esattoriali.

E' confermato che per i processi in corso presso le Commissioni tributarie provinciali, attivate da preventivi ricorsi dei contribuenti - in mancanza di altre norme nel varato decreto fiscale oltre la richiesta rinunzia al contenzioso eventualmente in atto e nella impossibilità di accedere ad ipotesi di sospensione o interruzione del giudizio - l'estinzione della lite pendente potrà avvenire soltanto a dimostrazione dell'avvenuto pagamento dell'intero importo dovuto (in caso di versamento rateale, al massimo entro settembre 2018).

Il 1° luglio 2017 l'attuale agenzia della riscossione (Equitalia) sarà sciolta e sostituita, nei poteri e nelle competenze, da un ente pubblico economico denominato Agenzia delle Entrate-Riscossione (Equientrate).

Il complesso della nuova normativa - tra rottamazione dei ruoli e rottamazione o condono delle cartelle, con tempi di pagamento molto ristretti - agevola quanti hanno disponibilità di denaro ma desta sofferenza per coloro che si trovano in situazioni di difficoltà economica.

Dott.Costantino Ferrara

Vice presidente Sez. 2 C.T.P. di Frosinone

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, rottamazione dei ruoli e delle cartelle Equitalia

FrosinoneToday è in caricamento