menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morolo, arrestato vampiro in flagranza mentre rubava gasolio

Morolo, personale del N.O.R.M.- Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Anagni, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, teso a contrastare la commissione dei reati predatori, traevano in arresto un...

Morolo, personale del N.O.R.M.- Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Anagni, nell'ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, teso a contrastare la commissione dei reati predatori, traevano in arresto un 26enne di nazionalità rumena poiché colto nella in flagranza del reato di "tentato furto aggravato".

Il predetto veniva sorpreso all'interno di una azienda di trasporti sita in Morolo mentre tentava di asportare, unitamente ad un suo complice, il gasolio da serbatoio di un autocarro ivi parcheggiato. Alla vista dei carabinieri, con il suo complice, si dava a precipitosa fuga ma veniva bloccato dopo un inseguimento mentre, il complice, riusciva a dileguarsi nelle campagne limitrofe. Nella circostanza venivano sottoposti a sequestro numerosi arnesi da scasso, taniche in plastica nonché l'autovettura per raggiungere l'azienda.

COLLE SAN MAGNO, ARRESTATO UN FRAGRANZA ENERGUMENO CHE AVEVA PICCHIATO LA MADRE

Colle San Magno, personale della Stazione Carabinieri di Arce, traevano in arresto un 45enne del luogo poiché resosi responsabile dei reati di "lesioni personali - maltrattamenti in famiglia - danneggiamento e tentata estorsione". Il predetto, evidenziando uno stato di violenta alterazione psico-emotiva, nel tentativo di estorcere denaro contante alla propria madre, presso la propria abitazione, l'aggrediva con calci e pugni. L'immediato intervento dei militari operanti ne consentiva l'arresto in flagranza di reato. La vittima, trasportata presso il pronto soccorso di Cassino (FR), veniva riscontrata affetta da" "trauma cranico e contusioni multiple" e giudicata guaribile in gg 7 s.c.. L'arrestato, ad espletate formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino, a disposizione della competente A.G..

ISOLA DEL LIRI, CONTROLLI, DENUNCE E ALLONTANAMENTI DAL TERRITORIO

Continuano incessanti le attività preventive disposte dal Comando Compagnia di Sora, tese a garantire maggiori standard di sicurezza ai cittadini. Infatti , nella decorsa notte, i militari dipendenti della Compagnia sono stati impegnati in un servizio straordinario per il controllo del territorio, attuato mediante l'attuazione di idonei servizi mirati a contrastare i reati predatori, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché il fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica. Tale "dispositivo preventivo", che ha visto l'impiego di 8 militari suddivisi in 4 pattuglie, ha permesso di conseguire i seguenti risultati:

  • in Isola Del Liri, personale del N.O.R.M. - Aliquota Radiomobile, deferiva in stato di libertà, alla competente A.G., un 20enne residente nella provincia di L'Aquila poichè sorpreso alla guida dell'autocarro , in evidente stato di alterazione psicofisica accertato mediante apparecchiatura etilometrica in dotazione. Contestualmente la patente di guida gli veniva ritirata e, ricorrendone i presupposti di legge, veniva anche proposto per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno, nel predetto comune, per tre anni.

Sempre ad Isola del Liri, personale del N.O.R.M. - Aliquota Radiomobile , intercettava tre giovani (di età compresa tra 19 e 20 anni) residenti nella provincia di L'Aquila, mentre si aggiravano con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di abitazioni isolate di quel centro. Nei confronti degli stessi, ricorrendone i presupposti di legge, veniva inoltrata la proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O., con divieto di far ritorno nel predetto comune per anni tre;

in Strangolagalli, personale della locale stazione carabinieri, segnalavano alla Prefettura di Frosinone, un 20enne residente nel frusinate, poichè sorpreso in possesso di grammi 1,5 di "hashish" e di grammi 2 di "marijuana". Contestualmente lo stupefacente rinvenuto veniva posto sotto sequestro.

Nell'ambito del medesimo servizio, inoltre, venivano controllati 40 autoveicoli, identificate 54 persone, elevate 4 contravvenzioni al C.d.S. nonchè controllati 5 esercizi pubblici, senza rilevare infrazione alcuna.

CASSINO, UN COGNATO 60ENNE FOCOSO DENUNCIATO PER STALKING

Nel cassinate, il GIP del Tribunale di Cassino, concordando con le risultanze investigative di quest'Arma, emetteva un'ordinanza nei confronti di un 60enne del luogo, con la quale veniva imposta la misura cautelare del divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla cognata, 45enne, nei cui confronti lo stesso si era reso responsabile dei reati di: violenza sessuale (consistente in palpeggiamenti e baci) - violenza privata - minaccia e atti persecutori c.d. "Stalking". Lo stesso la minacciava e la ricattava al fine di avere dei rapporti sessuali ed al rifiuto della vittima, metteva in atto ripetute insistenze e un atteggiamento vessatorio, quali appostamenti e pedinamenti nei confronti della stessa. Nonostante la donna lo avesse denunciato, questi, non rassegnatosi, continuava a perseguitarla non esitando di minacciala e di aggredirla verbalmente, tanto da causarle un perdurante stato d'ansia e timore per la propria incolumità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento