Nord Ciociaria Paliano

Paliano, aperte le cantine fino al 16 Agosto. La guida del buon mangiare

A cena con i rioni. E' questo l’invito che i nove rioni storici rivolgono ai cittadini, non solo di Paliano ma a tutti i turisti che in questi giorni di ferragosto  si spera arrivino in città per la XIX edizione del Palio dell’Assunta che grazie...

A cena con i rioni. E' questo l'invito che i nove rioni storici rivolgono ai cittadini, non solo di Paliano ma a tutti i turisti che in questi giorni di ferragosto si spera arrivino in città per la XIX edizione del Palio dell'Assunta che grazie ai circa mille volontari riesce a presentare una città completamente diversa e con un fascino particolare.

Ma quello che più desta attenzione nei turisti è il fatto di stare a cena in strada, tra la gente che passeggia, tra vino leccornie varie.

Così, girovagando tra le cucine dei Rioni abbiamo scoperto delle belle novità: in quello di Santa Maria Pugliano che si trova nei pressi del trombone, quartiere storico con i nomi della Battaglia di Lepanto, abbiamo scoperto la cucina rustica palianese con polenta o pataccacce al basilico e per sabato 13 pecora aglio callaro.

Camminando sempre su Viale Umberto 1 si incontra anche il Rione San Procolo che fa assaggiare un particolare brasato di asino, fettuccine al ragù palianese e bufalino, ma anche formaggio fresco alle pesche.

Altro incontro, certamente di prelibatezza culinaria è quello con la Contrada Poggio Romano che presenta una particolare bevanda, poiché offre ai clienti la Birra di grano monococco locale con polenta e altre specialità culinarie locali.

Andando avanti, incontriamo il Rione o contrada "le Mole" il cui piatto forte è la pasta e fagioli, oppure gnocchi e trippa alla molenara e coratella.

Poi, immergendosi all'interno di Via Cavour troviamo nella piazzetta Aldo Moro il Rione Sant'Anna, che invece offre ai "clienti" diverse tipi di zuppe con cereali, gnocchi di patate e costate di pecora alla brace, ma soprattutto anche un ottimo vino alle pesche locali.

Poi nel centro del corso principale si incontra il rione o contrada Terrignano con i suoi immancabili fritti a tutto tondo (è la contrada dove ogni hanno si fa con sempre maggior successo la Sagra della Frittella), ma soprattutto pizzetta con nutella, per i più golosi.

Altro rione diciamo corposo che ha preferito stare in Via del Forte, proprio sotto il carcere, è quello di Sant'Andrea. Qui partiamo dalla ricotta fresca con le amarene, un piatto decisamente nuovo e gradevole. Per quanto riguarda i primi il Cangrì (minestrone di verdure alle olive nere), oppure gli strozzapreti, minestra con ceci e trippa alla palianese.

Infine, il rione Jo Colle che tutte le sere presenta la pecora aglio callaro, pasta con i fagioli. Insomma, la cucina povera di una volta e si sta preparando per il giorno 19-20 per l'ennesima Sagra dei Fagioli.

Poi ci sono i due produttori locali Pratini, posto al centro del percorso con i suoi formaggi e la porchetta e la Norcineria Nori con tutte le sue specialità alla griglia.

Per quanto riguarda il mangiare, quindi durante questa edizione del Palio c'è veramente di che sbizzarrirsi fino al 16 Agosto e finalmente da questa sera si chiude al traffico.

Giancarlo Flavi (foto e servizio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, aperte le cantine fino al 16 Agosto. La guida del buon mangiare

FrosinoneToday è in caricamento