Nord CiociariaToday

Paliano, Ella Armstrong incanta con le parole di fede e con i suoi brani musicali al Festival della Preghiera

Che testimonianza di fede profonda! Che spettacolo di musica! ha proposto la grande Ella Armstrong in occasione del Festival della Preghiera, alla "Tana" nel Monumento Naturale del Parco La Selva di Paliano dove c’è stato uno spettacolo nello...

Momento finale 2

Che testimonianza di fede profonda! Che spettacolo di musica! ha proposto la grande Ella Armstrong in occasione del Festival della Preghiera, alla "Tana" nel Monumento Naturale del Parco La Selva di Paliano dove c’è stato uno spettacolo nello spettacolo.

Ella ha portato con se l’esperienza personale, quella di aver trovato Dio, perché più volte aveva pensato al suicidio, invece grazie alla fede, che ha scoperto qui in Italia ed infatti vive in un paesino della Toscana da circa 6 anni, ha ritrovato la serenità nella vita. “Io non vengo da questa religione e mi domandavo spesso dove sta Dio, perché non mi viene a trovare, ho insistito molto con la preghiera e finalmente è arrivato”. Ha esclamato la signora Ella tra un brano e l’altro. Ma soprattutto, quando ha cantato "Io credo". "Perché quando io ho toccato il fondo grazie a Dio sono rinata" Alla Selva ha elogiato il Signore, ogni suo brano aveva il sentimento dei cantanti afroamericani che, cantano con il cuore e con quella voce calda come quella del Louis, suo padre, ha strappato lunghi applausi più volte per chiudere con il brano del padre What a Wonderful World che ha letteralmente fatto spellare le mani alla vastissima platea ed ha chiuso la serata di preghiera, ma in molti sono rimasti la notte a pregare vicino al Sacramento esposto.

Lo spettacolo serale è stato condotto dall’attrice Anna Maria Achilli che ha anche recitato, da sola e con Ella che cantava. Inoltre, ci sono state le testimonianze di fede Armando Bruno e di Anita e Giuseppe Signorin, le testimonianze video di Nino Benvenuti, che non è potuto venire perchè malato e quella di Annalisa Minetti. Ella Armstrong si è esibita accompagnata al piano dal M° Fabio Vannini, alla viola da Achille Taddeo con il coro composto da: Paolo Fabbroni, Rossana Bamianelli e Rebecca Cinquina.

Storie dall’uomo a Dio per un itinerario di Fede, Speranza e Amore.

Prima dello spettacolo canoro, il pomeriggio era passato con tanti sacerdoti che confessavano all’aperto e soprattutto tante preghiere e con il Vescovo prenestino Mons. Domenico Sigalini sempre al centro di ogni iniziativa, tanto da fargli aprire la manifestazione, dopo aver attraversato la porta Santa insieme agli altri presenti ed aver detto la Santa Messa.

Oggi, ci sarà il seguente programma:

SABATO 27

01.30 Adorazione Eucaristica animata dai giovani fino alle 02.30

02.30 Adorazione Eucaristica silenziosa o recita del Rosario

07.30 Lodi

08.00 Colazione

09.00 si formano vari gruppi per incontri sulla preghiera di: lode (RnS) - contemplazione (Monache C.I.) - liberazione e guarigione (Innamorati) - riconciliazione (Fraternità MRP) - liturgica (Don Gerardo)

12.00 S. Messa

13.00 Pranzo

13.30 Durante il pranzo, adorazione animata da Don Primo (Consacrati dello Spirito Santo e dell’Immacolata sua sposa)

In serata la testimonianza di fede di Claudia Koll

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giancarlo Flavi (foto e servizio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento