Nord Ciociaria Cassino

Piedimonte, napoletano tenta una truffa sostituendosi ad un noto avvocato del posto. Arrestato

Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione, al termine di serrate indagini, traevano in arresto nella flagranza di reato di “sostituzione di persona, truffa aggravata e ricettazione” un 51enne di Napoli, già censito.

Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione, al termine di serrate indagini, traevano in arresto nella flagranza di reato di "sostituzione di persona, truffa aggravata e ricettazione" un 51enne di Napoli, già censito. Il prevenuto, veniva fermato subito dopo aver tentato di acquistare della merce presso un negozio sito all'interno del centro commerciale "Le Grance" tentando di pagare mediante la richiesta di finanziamento utilizzando dei documenti contraffatti a nome di un avvocato 63enne del luogo.Il prevenuto, ad espletate formalità di rito, veniva ristretto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Cassino in attesa del rito direttissimo

Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di un predisposto servizio antidroga, traevano in arresto nella flagranza di reato di "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente" un 53enne del luogo, già censito per reati specifici.

Lo stesso, bloccato alla guida di un'autovettura sulla SR 509 e sottoposto a perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di un panetto di sostanza stupefacente del tipo "hashish" del peso di gr. 101 circa. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire materiale vario atto al confezionamento ed un bilancino di precisione, il tutto veniva posto sotto sequestro.

L'arrestato, ad espletate formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell'A.G.

Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio, deferivano in stato di libertà un 20enne di sant'Apollinare, già censito, per "inosservanza del foglio di via obbligatorio" che gli faceva divieto di ritorno in quel comune per anni tre. Gli stessi militari, in diverse occasione, deferivano in stato di libertà un 26enne di San Pietro Infine (CE) per "guida senza patente o con patente revocata" poiché sorpreso alla guida di un'autovettura nonostante fosse sprovvisto del documento di guida in quanto revocato dalla Prefettura di Caserta;

Sant'Elia Fiumerapido, i militari della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio per il controllo del territorio, intercettavano e controllavano due persone di Sant'Antimo (NA), entrambe già censite, già tratti in arresto dagli stessi militari lo scorso 26 agosto per "detenzione e spendita di monete false". Ricorrendone i presupposti di legge, gli stessi venivano proposti per l'irrogazione del F.V.O..

COMPAGNIA DI PONTECORVO

Imilitari della Stazione di Arce, congiuntamente a quelli della Stazione di Ceprano, al termine di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà un 53enne e un 25enne di Monte San Giovanni Campano nonché un 20enne di Arce per "furto aggravato in concorso e ricettazione". I militari operanti, nel corso della serata del 28 agosto u.s., effettuavano una perquisizione domiciliare nei confronti dei predetti che consentiva il rinvenimento ed il relativo sequestro di nr. 5 selle ippiche, asportate in Arce ai danni di un locale centro ippico.

Le attività investigative espletate, consentivano di identificare il 20enne quale autore del furto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piedimonte, napoletano tenta una truffa sostituendosi ad un noto avvocato del posto. Arrestato

FrosinoneToday è in caricamento