Nord CiociariaToday

Piglio, la comunità di San Lorenzo ricorda P. Bonaventura De Angelis a cento anni dalla nascita e a 16 anni dalla morte

La Comunità francescana ricorda con una Santa Messa che verrà officiata a Piglio alle ore 9,30 Domenica 26 Luglio 2015 nella chiesa di San Lorenzo ricorda P. Bonaventura a 100 anni dalla nascita e a 16 anni dalla morte. ( 1915-1999).

P. Bonaventura

La Comunità francescana ricorda con una Santa Messa che verrà officiata a Piglio alle ore 9,30 Domenica 26 Luglio 2015 nella chiesa di San Lorenzo ricorda P. Bonaventura a 100 anni dalla nascita e a 16 anni dalla morte. ( 1915-1999).

Sedici anni fa (26/7/1999), nell’ospedale di Latina, moriva all’età di 84 anni padre Bonaventura De Angelis, figura esemplare nel rispetto e nell’ammirazione di tutti i pigliesi. Per la cronaca padre Bonaventura aveva lasciato il convento di San Lorenzo nel Marzo 1997, per motivi di salute, dopo venti anni di permanenza, prima come superiore e poi come frate, sempre presente ad aiutare i parroci don Bruno e don Alessandro nelle rispettive parrocchie di Piglio e di Filettino.

Padre Bonaventura è stato sepolto nel cimitero di Artena, insieme al fratello Vescovo Amleto, come lui missionario in Brasile (ZE-DOCA), deceduto a 49 anni per una malattia tropicale contratta in quella zona.

Proprio in virtù della permanenza trentennale di padre Bonaventura nello Zambia, costruendo chiese, ponti e strade insieme ad un altro fratello, è sorta ora una Provincia Religiosa dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali.

Dopo la conferenza episcopale del 1994, che aveva richiamato l’attenzione dei Vescovi sui fenomeni di possessione diabolica, Mons. Luigi Belloli, Vescovo della Diocesi di Anagni-Alatri, aveva concesso a padre Bonaventura il ministero di Esorcista, in quanto sacerdote dotato di pietà, scienza, prudenza, e integrità di vita.

Dopo i 30 anni passati in Africa, padre Bonaventura aveva avuto dalla Chiesa un’altra missione, quella di sconfiggere il “Maligno”, come don Gabriele Amorth.

Infatti P.Bonaventura lo si trovava sempre a pregare nella settecentesca chiesa di San Lorenzo, custode delle spoglie del Beato Andrea Conti, (1240-1302) considerato il padre degli esorcisti. Ancora oggi tutti gli abitanti del Nord Ciociaria lo ricordano con affetto sincero.

PIGLIO, LE FESTE SONO COME LE CILIEGIE: UNA TIRA L’ALTRA

Si parte con il 2 Agosto con le festività religiose nella chiesa di San Lorenzo con il perdono di Assisi per poi proseguire:

- il 9, 10 e 11 Agosto con la festa del patrono San Lorenzo;

- il 14 Agosto con l’anniversario della morte di San Massimiliano Kolbe nel convento di San Lorenzo;

- il 14 e 15 Agosto con la festa dell’Assunta;

- il 16 Agosto con la festa di San Rocco nella chiesa di San Rocco Madonna della Valle;

per arrivare, si fa per dire, nei giorni 20-21-22 e 23 Agosto, 4 giornate di festa, nella chiesa si San Lorenzo in onore del Beato Andrea Conti Compatrono di Piglio.

Piglio panorama

Giorgio Alessandro Pacetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento