Valle Del SaccoToday

Anagni, il museo Sandro Massimini inaugura la sala della colonna

L'Associazione A.S.D.D.C. MUSEO SANDRO MASSIMINI con sede Fiuggi, via Prenestina 135, e con sede operativa SALA DELLA COLONNA, Piazza Innocenzo III, ha inaugurato l'apertura della medesima e la sottosezione Info Point CAI di Anagni per organizzare...

sala della colonna0014

L'Associazione A.S.D.D.C. MUSEO SANDRO MASSIMINI con sede Fiuggi, via Prenestina 135, e con sede operativa SALA DELLA COLONNA, Piazza Innocenzo III, ha inaugurato l'apertura della medesima e la sottosezione Info Point CAI di Anagni per organizzare un "trecking urbano" nei siti archeologici non conosciuti.

Il progetto nasce dall'unione di tre carissimi amici legati da una causa comune e dall'amore per il proprio territorio.

Il professore Attilio Quattrocchi, docente accademico e autore della nostra passione della storia e della ricerca di questi luoghi.

Giampiero Pacifico, direttore artistico del museo Sandro Massimini, il quale ha collaborato per molti anni con il maestro Sandro Massimini chiamato "il Re dell'Operetta Italiana".

Annamaria Bonanni, direttrice della Sala della Colonna, impegnata a coordinare e a ricucire nel territorio le tradizioni contadine e sociali legate al nostro glorioso passato.

Maria Rita D'Amico, entrata a far parte da poco del gruppo, si occupa di cooperative A.G.C.I. ed è una profonda conoscitrice delle realtà e delle risorse del nostro territorio.

FINALITA' DELL'ASSOCIAZIONE TRA STORIA, ARTE, COSTUME CONTADINO E CULTURA ALIMENTARE.

Il principio ispiratore dell'attività del gruppo e di tutti coloro che entreranno a far parte dell'associazione sarà quello di promuovere ogni forma di attività che possa valorizzare ed incrementare il patrimonio storico del territorio nella sua dimensione ambientale, artistica, monumentale e culturale, a fine di stimolare la sensibilità individuale ai valori morali, intellettuali, civili e spirituali, cui si deve ispirare qualsiasi civiltà che voglia essere autenticamente tale.

E' da ritenere che ogni forma di attività culturale non manifestata, esprima una dimensione alienante della persona, mentre nell'espressione dell'arte, l'individuo si collega alla grande tradizione umanistica italiana, la quale ha prodotto nei secoli le più elevate forme di civiltà e di organizzazione sociale, ispirate a principi della libertà, della eguaglianza e della fraternità tra tutti gli esseri umani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

anagni borghi BOZZA DI PROGETTO IMG_8853 sala della colonna0032 IMG_8870

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento