Anagni Anagni

Anagni, la paleontologia al centro del dibattito tra esperti ed appassionati

Studenti, ricercatori, esperti in materia o semplici appassionati hanno riempito la Sala della Ragione  del Palazzo anagnino per  la  XVII edizione delle Giornate della Paleontologia, organizzata dalla Società Paleontologica Italiana con la...

Studenti, ricercatori, esperti in materia o semplici appassionati hanno riempito la Sala della Ragione del Palazzo anagnino per la XVII edizione delle Giornate della Paleontologia, organizzata dalla Società Paleontologica Italiana con la collaborazione dell'Università La Sapienza di Roma e l'Aspiin, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone. L'iniziativa, oltre al valore scientifico per gli addetti ai lavori, rappresenta l'occasione per osservare e studiare i numerosi siti archeologici della provincia di Frosinone.

A introdurre i lavori della prima sessione è stato il Sindaco di Anagni, Fausto Bassetta, che ha sottolineato l'importanza che queste giornate di studio e divulgazione rivestono per la cittadina, sede, tra l'altro di uno dei principali giacimenti paleontologici del periodo pleistocenico nella località di Fontana Ranuccio.

Sulla vastità e varietà di testimonianze storiche e preistoriche della Ciociaria si è soffermato Gabriele Scarascia Mugnozza, pro rettore per i rapporti culturali con il territorio e per l'ambiente dell'Università La Sapienza: "Un patrimonio così ricco ed importante - ha detto - merita di essere conosciuto e valorizzato per i nostri figli". Giulia Orofino, delegata del rettore dell'Università di Cassino e del Lazio Meridionale alla diffusione della cultura e della conoscenza, ha invece definito i Paleo Days una "splendida occasione per la condivisione dei saperi. Queste giornate ci consentono di mettere in pratica la nostra terza missione (oltre a didattica e ricerca, nda) che è quella di favorire la disseminazione dei risultati delle nostre ricerche". Guido D'Amico, presidente di Confimprese, ha preso la parola in rappresentanza della Camera di Commercio di Frosinone: "Promuovere iniziative che valorizzino il territorio rientra ormai nel dna della Camera di Commercio e si sta rivelando una scelta vincente. Lo dimostra oggi - ha spiegato D'Amico - la presenza di tanti esperti e divulgatori a questo evento: vogliamo raccogliere le eccellenze nazionali per rendere sempre piu note ed apprezzate le qualità del nostro territorio".

La Società Paleontologica Italiana, inoltre, celebra in questi giorni il suo 70esimo anniversario dalla fondazione: "Quale occasione migliore - ha commentato Lorenzo Rook, Presidente della Società - per dare il via ai Paleo Days. Da tempo avevamo individuato la Città di Anagni come cornice dell' evento e finalmente, con la XVII edizione, abbiamo realizzato il nostro desiderio: Anagni, cosi ricca di testimonianze da tutte le epoche storiche è il luogo perfetto per i Paleo Days".

Oltre alla città ospitante, il Comitato organizzatore dei Paleo Days, tramite il suo responsabile Raffaele Sardella, ha ringraziato per la collaborazione il Comune di Esperia e il comune di Pofi, dove si svolgeranno due delle escursioni previste dalle Giornate della Paleontologia. Gli appuntamenti dei prossimi giorni, infatti, prevedono una visita ai Musei di Pofi e di Esperia, e un sopralluogo nella Cava La Valle di Coreno Ausonio, dove il terreno e le sue stratificazioni offrono interessanti spunti di studio per gli esperti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, la paleontologia al centro del dibattito tra esperti ed appassionati

FrosinoneToday è in caricamento