rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Anagni Anagni

Anagni, tutto pronto per l'incontro "AIUTAMI A FARE DA SOLO! Il metodo Montessori nella scuola pubblica contemporanea"

Il “Progetto Montessori Anagni” nasce dal desiderio di un gruppo di genitori di creare, in una struttura pubblica, una scuola di eccellenza attraverso un metodo pedagogico, quello montessoriano, diffuso in tutto il mondo e, in Italia, presente...

Il ?Progetto Montessori Anagni? nasce dal desiderio di un gruppo di genitori di creare, in una struttura pubblica, una scuola di eccellenza attraverso un metodo pedagogico, quello montessoriano, diffuso in tutto il mondo e, in Italia, presente troppo spesso in istituti privati e non accessibili a tutti.

Con la costituzione dell?associazione di promozione sociale ?Si può fare!?, perseguiamo, tra le altre, la finalità di promuovere e diffondere gli ideali scientifici e metodologici di Maria Montessori, per l?affermazione concreta dei diritti dell?infanzia e per l?attuazione della completa formazione dell?essere umano, nel rispetto della libertà e della responsabilità personale, consentendo alle famiglie che lo desiderino la scelta di un percorso pedagogico alternativo per i propri figli, che si affianchi alla scuola tradizionale In vista della possibile attivazione di una classe prima della scuola primaria secondo il metodo di differenziazione didattica Montessori, come da Convenzione tra Ministero dell?Istruzione, dell?Università e della Ricerca (MIUR) e Opera Nazionale Montessori (ONM), siglata il 1° agosto 2013, invitiamo chiunque fosse interessato a conoscere questo approccio didattico all'incontro: "AIUTAMI A FARE DA SOLO! Il metodo Montessori nella scuola pubblica contemporanea". Sabato 7 febbraio, dalle 16:30, presso l?Auditorium comunale di Anagni. Interverrà la dott. ssa Fulvia Cetrullo, coordinatrice educativa e insegnante con differenziazione didattica nel metodo Montessori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, tutto pronto per l'incontro "AIUTAMI A FARE DA SOLO! Il metodo Montessori nella scuola pubblica contemporanea"

FrosinoneToday è in caricamento