Valle Del SaccoToday

Colleferro, in arrivo una class action contro l'Acea

Areaconsumatori si è detta pronta a dare battaglia per la tutela dei diritti dei cittadini. Inviata una lettera di diffida alla società che gestisce il servizio idrico e al Comune

Cittadini di Colleferro in balìa di un Sistema Idrico che, è proprio il caso di dirlo, fa acqua da tutte le parti. Dalla pessima qualità dell'acqua, all'improvvisa diminuzione o sospensione del flusso idrico, dalle esose cifre da sborsare senza motivo, all'inesistente assistenza al cliente. Gli abitanti di Colleferro sono esasperati da una situazione divenuta ormai insostenibile e per questo motivo alcuni di essi si sono rivolti all'associazione Areaconsumatori che già da tempo si misura con le problematiche e i disservi dell'Acea Ato 2 Spa,  si è detta pronta a dare battaglia al gestore del servizio idrico e di conseguenza al comune di Colleferro, con un atto di diffida per proporre una class action.

Un'infinità di disservizi

Una lunga e dettagliata lista di tutti i disservizi lamentati dagli utenti è stata stilata dall'avvocato Michela Orefice per dare forma alla lettera di diffida nei confronti dei due enti. Nell'atto si parla di una "penosa, amara e inaccettabile condizione della qualità dell'acqua di tutto il territorio di Colleferro, servizio che viene pagato dai cittadini come potabile e che tale non può definirsi, tanto che gli stessi sono costretti da tempo ad acquistare l'acqua imbottigliata essendo impossibile bere quella che arriva nelle case di ciascuno". Spesso, si continua a leggere, sono costretti ad utilizzare l'acqua in bottiglia anche per l'uso personale.Così come si può vedere dalle immagini proposte. L'acqua ha un aspetto torbido che sembra provire più da un pozzo che dalle tubature cassalinghe e che di certo non è adatta al consumo di alcun tipo.

L'aut aut

Come se non bastasse, si assiste a continue e improvvise diminuzioni della pressione dell'acqua senza alcun tipo di avvertimento nè sui giorni nè sulla durata. L'associazione dei consumatori presieduta dall'avvocato Rocco Sofi, ha quindi richiesto che sia la società Acea Ato2 Spa che il comune di Colleferro, ognuno per il proprio ambito di competenza, intervenga entro 90 giorni con tutti gli interventi necessari a garantire il servizio. Se ciò non dovesse avvenire "Areaconsumatori si riserva di promuovere la class action pubblica nonchè di provvedere a tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini nelle competenti sedi giudiziarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Scontro frontale in via Appia, quarantenne muore sul colpo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento