Valle Del SaccoToday

Colleferro, due cuccioli cadono in un tombino, salvati dai volontari dopo ore di ansia ed apprensione

Quella che stiamo per raccontarvi, tratta dal gruppo facebook No ai botti di Capodanno, è una storia piena di amore. Amore verso dei piccoli cuccioli (in foto) di pastore maremmano che nei giorni scorsi hanno avuto la sfortuna di cadere in un...

Cagnolini salvati 4

Quella che stiamo per raccontarvi, tratta dal gruppo facebook No ai botti di Capodanno, è una storia piena di amore. Amore verso dei piccoli cuccioli (in foto) di pastore maremmano che nei giorni scorsi hanno avuto la sfortuna di cadere in un profondo ed articolato tombino delle fogne della zona industriale di Colleferro.

In poco tempo grazie al tam tam in rete si sono mobilitate una trentina di persone e grazie ad un volontario che è sceso tra i liquami è riuscito a salvare i due piccoli cuccioli che in poco tempo sono diventati ben 9 in quanto gli altri erano nel terreno poco distante il tombino tra le grosse aziende Grigolin e SAP.

Ecco il racconto delle terribile giornata che fortunatamente ha avuto un lieto fine bellissimo: “Storia di 1 CUCCIOLO (anzi... 2!). ‪#‎INTRAPPOLATI IN UN ‪#‎TOMBINO... Vi ricordate la storia di Alfredino?

Il bimbo caduto nel tombino di Vermicino 35 anni fa? Sabato scorso a Colleferro (Roma) è stata rivissuta la tragedia che, però, ha avuto come protagonista un cucciolo di maremmano.

La mattina è scattato l’allarme! In una zona fuori la città, tra campagne e complessi industriali si aggirano 2 maremmane e le loro cucciolate.

La mobilitazione si scatena… Volontari animalisti, semplici cittadini e Autorità locali! Il tombino è un pozzetto di scarico (una fogna)… Non è profondissimo ma stretto (troppo stretto per poter scendere!) e per di più ha, alla base liquami asfissianti e almeno un paio di diramazioni.

Il cucciolo non si vede… Si sentono i suoi guaiti.

L’appello viene lanciato su Facebook: “A Colleferro zona industriale (SAP, Grigolin) un cucciolo di poche settimane è caduto in un tombino aperto. Sono intervenuti i vigili del fuoco e dicono di non riuscire a recuperarlo! il cucciolo piange e si dispera… morirà se entro poche ore non verrà salvato!!!...”

Per tutto il pomeriggio i volontari e la gente comune si affollano intorno a quel tombino e intanto vengono recuperati UNO, DUE, TRE… QUATTRO, CINQUE, SEI… SETTE CUCCIOLI!

Salvato dalla strada, nascosto tra i rovi di un cespuglio, impaurito e solo in mezzo al prato… Sembrano sbucare da ovunque… Ed è un miracolo che si riesca a prenderli tutti… SPAVENTATI… DISORIENTATI ma VIVI!

Alle 18.00 i cuccioli recuperati sono 7, qualcuno dice che dovrebbero essere 9 in totale. Ne mancano 2: uno è nel tombino… e l’altro? Dell’altro… del NONO non si ha alcuna traccia!

Un ragazzo è appena sceso nel tombino… il cucciolo non si sente più… Lui prova… Infila le sue braccia nelle diramazioni, nella speranza di poterlo trovare, toccare. Lì sotto è maledettamente buio, l’odore è asfissiante. Niente da fare! Il cucciolo non si trova!

E intanto passano le ore… Un altro flebile guaito alle 20.00 E allora quel posto si ripopola di gente…NON PUÒ FINIRE COSÌ! NON DEVE FINIRE COSÌ! Quel cucciolo merita ogni estremo tentativo! Cosa sarebbe accaduto se al posto del cucciolo ci fosse stato un bambino? Ci si sarebbe rassegnati? NO! E i volontari animalisti, la gente “comune” NON si vogliono rassegnare… E NON si rassegnano!

Ed è qui che arriva Davide! Davide è un ragazzone, alto, muscoloso. Come potrà calarsi in quel tombino così stretto, così maleodorante? Poi i guaiti, un faro illumina il tombino.… SONO 2 (ecco dov’era il NONO!).

E sono VIVI!

Vigili del Fuoco, Carabinieri, un veterinario è in arrivo!

Ci vogliono ore ma Davide si cala nel tombino e recupera l’OTTAVO! Il silenzio regna tutt’intorno (per non spaventare il NONO cucciolo ancora nel tombino!) e sono tutti col fiato sospeso! Un guaito e… il NONO cucciolo è… SALVO! Davide è riuscito a prendere anche il NONO!

Lacrime di gioia! I 9 cuccioli sono tutti salvi!

Le prime foto dei cuccioli (e di Davide) circolano su FB. Tra le foto, l’appello che condivideremo subito dopo questo post…

L’incidente di Colleferro non balzerà agli onori della cronaca nazionale… Non c’erano televisioni e dirette TV a documentare ciò che stava accadendo! Perché è solo un cane… un cucciolo di cane! ... ANZI 2!

Noi abbiamo voluto raccontarvela perché…

La vita di un animale vale tanto quanto la vita di un essere umano!

Non potevamo non raccontarvela e…

SPERARE CON VOI CHE LE COSE CAMBINO...”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DF

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento