Venerdì, 22 Ottobre 2021
Colleferro Paliano

Paliano, tra natura e cultura la festa del socio 2013 del Credito Cooperativo (Foto)

“Ritengo la festa del socio un appuntamento doveroso, una festa che vuole celebrare l’operosità della gente del territorio, una festa che vuole e deve esaltare la socializzazione e la convinta fidelizzazione verso la nostra Banca”.  Con queste...

"Ritengo la festa del socio un appuntamento doveroso, una festa che vuole celebrare l'operosità della gente del territorio, una festa che vuole e deve esaltare la socializzazione e la convinta fidelizzazione verso la nostra Banca". Con queste parole il Presidente della Banca, Giulio Capitani, ha aperto la festa del socio 2013 del Credito Cooperativo di Paliano.

Una festa dedicata alla cultura, alla riscoperta di antichi tesori nascosti del nostro territorio ed alla condivisione dei valori alla base del Credito Cooperativo.

La festa è iniziata sabato pomeriggio nella nuova sala conferenze della Banca. Una serata dedicata alla riscoperta di un tesoro nascosto nella Collegiata di S. Andrea di Paliano, un maestoso organo costruito nel 1700 da colui che viene definito "Lo Stradivari degli organi", Cesare Catarinozzi da Affile.

E' stato presentato, nell'occasione, l'opuscolo "L'Organo Catarinozzi della Collegiata di S. Andrea Apostolo in Paliano", un piccolo grande saggio scritto da Umberto Romani e Maurizio Turriziani. Durante la conferenza, alla quale è intervenuto anche l'assessore alla cultura del Comune di Paliano, Simone Marucci, i due autori hanno rappresentato i motivi che li hanno spinti a portare avanti la ricerca e le modalità con cui queste ricerche, svolte negli archivi storici pubblici e nelle biblioteche di antiche abbazie, sono state condotte.

Il convegno, aperto a tutta la comunità Palianese, ha avuto un notevole successo grazie alla competenza dei relatori che hanno avuto il merito di coinvolgere i presenti sulle argomentazioni proposte.

La serata è proseguita con la Santa Messa dedicata ai soci, celebrazione a cui non poteva mancare l'accompagnamento dell'organo suonato per l'occasione dal maestro Giancarlo Delle Chiaie.

La festa è proseguita domenica con la consueta gita sociale alla quale hanno partecipato circa 650 persone e che, all'insegna della cultura e della natura, è iniziata con la visita al l'Oasi di Ninfa, giardino storico di fama internazionale, dichiarato Monumento Naturale dalla Regione Lazio nel 2000. Uno splendido habitat per migliaia di specie di piante, costituito dal fiume Ninfa, lo specchio lacustre da esso formato e le aree circostanti.

All'interno del giardino di Ninfa i soci hanno potuto ammirare le rare piante presenti tra cui: il viburno, il caprifoglio, il ceanothus, l'agrifoglio, le clematidi, i cornioli, i meli ornamentali e l'albero dei tulipani.

Terminata la visita guidata all'interno dei giardini di Ninfa il programma è proseguito con il pranzo, a cui ha partecipato anche il Sindaco del Comune di Paliano, Maurizio Sturvi. Il pranzo è stato offerto dalla banca ai soci ed ai loro familiari nella splendida cornice dell'Oasi di Kufra all'interno del parco naturale del Circeo.

Ancora una volta la banca ha voluto accogliere i propri soci scegliendo per loro una location incantevole affacciata sul mare ai piedi del monte Circeo.

Durante il pranzo, come consuetudine, il Presidente della Banca ha voluto premiare quei soci che da quarant'anni sono legati alla Banca condividendo con essa i principi di mutualità, territorialità e solidarietà a cui tutto il movimento del Credito Cooperativo è da sempre ispirato. I soci premiati con la medaglia d'oro sono stati: Erminio Sinibaldi, Aurelio Mariani, Bruno Damizia, Mario Tucci, Gianfranco Pescetelli, Vittoria Proietti, Giuseppa Proietti, Luigi Brossi, Quirino Maggi e l'ex dipendente Enzo Conti.

Il Presidente, coadiuvato dal Consigliere delegato al Marketing, Ercole Di Meo e dal direttore Giorgio Prili, ha voluto altresì premiare i dipendenti che si sono distinti nel corso del 2013 per lo spirito di intraprendenza e la dedizione dimostrati verso l'azienda.

La festa è terminata in serata con i tradizionali fuochi artificiali, quest'anno ancora più spettacolari, in quanto sparati a suon di musica, su una delle coste più incantevoli d'Italia, con il mare ed uno splendido tramonto a concludere una delle feste del socio meglio riuscite degli ultimi anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, tra natura e cultura la festa del socio 2013 del Credito Cooperativo (Foto)

FrosinoneToday è in caricamento