menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paliano, il Mov. Civico replica al Mov. Comunità; non tutti sanno accettare una sconfitta

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Non sappiamo quanto tutto questo possa interessare i palianesi, ma per noi è d’obbligo rispondere a quanto dichiarato dal Movimento Comunità, che oggi finalmente esce allo scoperto palesando i motivi della SCELTA di...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Non sappiamo quanto tutto questo possa interessare i palianesi, ma per noi è d'obbligo rispondere a quanto dichiarato dal Movimento Comunità, che oggi finalmente esce allo scoperto palesando i motivi della SCELTA di allontanamento dalla Lista Civica, dopo la sconfitta elettorale.

E' semplice: non tutti sanno accettare di perdere una partita, anche se in qualche modo hanno voluto essi stessi determinare la composizione della squadra. Perdere non è mai piacevole, ma il campionato continua, e noi vogliamo e dobbiamo continuare a stare in campo con la nostra maglia per portare avanti le nostre idee e la voce di chi ci ha dato fiducia sostenendoci con il voto. Noi non cambieremo casacca. Dobbiamo essere attaccati per questo? Ci stiamo ancora chiedendo se era proprio necessario alzare altra polvere davanti agli occhi dei palianesi, a spese di Maurizio Sturvi, per giustificare la SCELTA del consigliere Simone Marucci. Allora diciamo che:

1- Non si capisce dove e quando si sia manifestata questa richiesta di riformulazione del "progetto politico nuovo con rinnovamento di leadership", visto che Marucci e Massimi, dal 26 Maggio 2014, non hanno mai risposto ai ripetuti e sistematici inviti alle assemblee settimanali con il gruppo della Lista Civica; solo il dr. Pezzella una volta venne ad un incontro con i nostri sostenitori mentre gli altri hanno sempre SCELTO di non partecipare, pur essendo stati insistentemente chiamati da più persone del gruppo. A Settembre 2014 il consigliere Marucci ha SCELTO di uscire dal gruppo Lista Civica, di cui era capogruppo, per dedicarsi al gruppo Movimento Comunità. Dopo la sua SCELTA, la Lista Civica è diventata Movimento Civico, con i consiglieri Maurizio Sturvi e Paola Imperoli.

2- Anche la contrarietà all'uso dei social, sottolineata nel comunicato, ci sembra una questione di lana caprina: ognuno può decidere una linea da seguire, dunque il Movimento Comunità segua pure quella dettata dal suo capogruppo, e lasci libertà alle scelte altrui. A proposito, come la mettete con l'uso-abuso che ne fanno i vostri nuovi compagni?

3- Il 4 Novembre c'eravamo anche noi, anche se un po' defilati. Spiacenti che non ve ne siate accorti.

4 - "Commissione per la gestione del servizio idrico" : il consigliere Marucci dovrebbe conoscere, perché ampiamente spiegati in Consiglio Comunale, i motivi per cui Sturvi e Imperoli hanno scelto di non farne parte. Si considera sbagliata la nostra linea? Avremo modo di rispiegarla a tutti in un articolo a parte. Dove sta scritto che il Movimento Civico debba per forza essere complice di una farsa?

5 - La manciata di fango finale che viene lanciata, alludendo al "riavvicinamento" tra Sturvi e Cenciarelli evidenzia la scorrettezza morale di chi ha scritto il comunicato, evidentemente in preda alle contraddizioni tra sé stesso e sé medesimo per aver LIBERAMENTE SCELTO di saltare il fosso, rispolverando i valori della sinistra che sono sempre buoni quando serve.

E infine, lo scrivente invita Sturvi a porsi la domanda del "perché è riuscito a creare il vuoto politico intorno a sé" .

Ma dov'è il vuoto politico? Noi vediamo soltanto vuoti "fisici" , vuoti cioè lasciati da persone che hanno preferito SCEGLIERE altro. E sono stati liberi di farlo. Maurizio Sturvi e il folto gruppo che si è dato da fare per sostenere anche Marucci, Massimi e Pezzella, probabilmente avrebbero avuto il diritto di conoscere certe intenzioni. Nelle piazze si mormorava da tempo di incontri carbonari tra l'attuale maggioranza e il Movimento Comunità, ma a noi tutto è stato taciuto. Evasivi a semplici richieste di chiarimenti, hanno giocato di nascosto fino all'esito finale. Comprendiamo che non sarebbe stato facile dire la verità, dimostrare apertamente che l'impegno preso con gli elettori per qualcuno vale meno di niente. Ma almeno la responsabilità di certe SCELTE, fatte in completa autonomia, quella non va scaricata su altri. Va anzi sottolineato e apprezzato il contegno di Maurizio Sturvi, che ha preferito non commentare, fino a questo momento, le SCELTE politiche di Marucci. Il Movimento Civico continua a lavorare intensamente. Noi intendiamo muovere la nostra azione politica per promuovere le istanze della collettività, e non per promuovere noi stessi. Nessuno di noi è una stampella, come nessuno di noi è un leader indiscusso. Il Movimento Civico è un movimento aperto, che esiste e lavora insieme ad un gruppo consolidato di persone, che si confronta, che ha legami forti con il territorio ed intende continuare a portare avanti le proprie idee, con COERENZA, sempre al fianco dei cittadini, senza protagonismi o personalismi di sorta, e proponendo una politica pulita, chiara e libera da vecchi giochini che accomunano da sempre tutti i partiti - PD in particolare - e che hanno fatto il loro tempo e i loro danni bloccando lo sviluppo armonico del nostro Paese. Tutto questo per dire: siate intellettualmente onesti. Non cercate di sminuire noi per motivare con altri significati la VOSTRA SCELTA: la vostra scelta ha un senso soltanto, e i cittadini lo hanno capito.

Movimento Civico Paliano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento