menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto di Roma Frosinone, i promotori alla ministra De Micheli: ‘Va inserito nel piano strategico nazionale’

Al ministero delle infrastrutture e dei trasporti, anche alla luce degli appositi finanziamenti comunitari, si chiede di puntare sul progetto dell’Aparf. Il prossimo 25 novembre, con tanto di scetticismo al seguito, la presentazione ufficiale

Il comitato promotore dell’Aeroporto di Roma Frosinone annuncia che il controverso progetto dell’associazione Aparf è entrato nella seconda fase di valutazione e verrà presentato pubblicamente il prossimo 25 novembre alla presenza di autorità e soci. Mentre in Ciociaria non manca lo scetticismo rispetto alla fattibilità del terzo scalo del Lazio, tramite conversione dell’aeroporto militare “Moscardini” del Capoluogo in civile e commerciale, parte l’appello dei promotori all’attenzione della ministra competente Paola De Micheli.

A quest’ultima, anche alla luce degli appositi fondi comunitari, si chiede di prendere in considerazione la realizzazione di quello che viene preannunciato come il primo hub per le merci nella macroregione comprendente Lazio meridionale, Abruzzo, Molise e province di Caserta e Napoli.  "Il ministero delle infrastrutture e trasporti - si appella l'Associazione per l'aeroporto di Roma Frosinone (Aparf) - indichi tra le priorità l'individuazione della Logistic Valley del Frusinate come asset da valorizzare per dare concretezza al progetto Italia Veloce”.

L’appello dei promotori dell’Aparf

"Nel piano strategico nazionale che il Governo si appresta a presentare all'Europa, anche in vista dei finanziamenti per la realizzazione di opere infrastrutturali strategiche di lungo corso - chiede a gran voce il comitato rappresentato da Tiziano Schiappa - va inserita la realizzazione del nuovo aeroporto di Roma Frosinone, quale conversione civile e commerciale dell'attuale aeroporto militare e con la immediata connessione all'intermodalità logistica esistente: incrocio delle autostrade A1 e A24, Asse attrezzato, stazione della Ferrovia Alta Velocità, piattaforma di interscambio con il trasporto su gomma", dettaglia il comitato promotore dell'aeroporto”.

"Si tratta di un hub sul quale l'interesse pubblico e privato è manifesto - evidenzia, infine, l'Aparf - La prossimità con i magazzini di smistamento Amazon, l'interazione con il polo agroalimentare e l'interesse espresso da RyanAir posizionano naturalmente il nuovo aeroporto, a 25 minuti di treno da Roma Termini, come il più indovinato investimento operabile per il rilancio dell'economia delle quattro regioni interessate, con l'impiego diretto e nell'indotto di circa tremila nuovi addetti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento