menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, intensificata la sorveglianza nell'area naturale protetta del Parco dei Monti Aurunci

Coloro i quali verranno sorpresi in dette aree saranno multati per un importo che va da 400 a 3 mila euro e denunciati all’autorità giudiziaria

Emergenza Covid-19 e rispetto del decreto per il contenimento della pandemia: nelle prossime per verrà intensificata la sorveglianza nell'area naturale protetta del Parco dei Monti Aurunci". Osservato speciale: per il giorno di Pasquetta.

I controlli predisposto dal settore vigilanza dall’Ente Parco dei Monti Aurunci, su disposizione del Presidente Marco delle Cese e del Direttore Giorgio De Marchis, saranno attuati dai Guardia Parco nelle province di Latina e Frosinone. In particolare verranno controllate, con pattuglie rafforzate, le aree picnic e ristorazione per evitare l’afflusso di persone, ma anche i principali snodi stradali per garantire il pieno rispetto del DPCM. Coloro i quali verranno sorpresi in dette aree saranno multati per un importo che va da 400 a 3 mila euro e denunciati all’autorità giudiziaria.

Il presidente del Parco dei Monti Aurunci ha rimarcato “la necessità del massimo rispetto delle regole previste dal lockdown che si stanno rilevando particolarmente efficaci nel contenimento della malattia". Solo il rispetto delle regole, consentirà di rivedere presto tantissime persone nei sentieri e nelle aree picnic del Parco dei Monti Aurunci. Tutto ciò sarà possibile se resteremo a casa”, ha dichiarato il direttore del Parco, Giorgio De Marchis.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento