Attualità

Ferentino, la Thermo Fisher Scientific si espande. Presto 200 nuovi assunti

Il sito ospiterà inoltre un nuovo stabile per lo sviluppo da 2600 metri quadri e includerà una linea flessibile per progetti di sviluppo e produzioni commerciali su piccola scala che sarà operativa nel 2022

Una bella notizia a livello occupazionale per il nord della Ciociaria. Nelle ore scorse la Thermo Fisher Scientific ha annunciato l’ulteriore espansione della sede di Ferentino come parte di un investimento globale per la crescita del mercato in Europa e Nord America volto allo sviluppo di prodotti farmaceutici sterili e alla produzione commerciale di farmaci, terapie e vaccini essenziali.

Come risultato della continua crescita dello stabilimento di Ferentino, l’azienda ha in programma l’assunzione di più di 200 dipendenti nei prossimi 12-24 mesi, che andranno ad aggiungersi agli attuali 900. Gli impiegati attualmente presenti nelle cinque sedi italiane sono circa 2500.

La recente espansione include una nuova linea ad alta capacità per il riempimento commerciale di soluzioni liquide, che sarà operativa nel 2021. Il sito ospiterà inoltre un nuovo stabile per lo sviluppo da 2600 metri quadri e includerà una linea flessibile per progetti di sviluppo e produzioni commerciali su piccola scala che sarà operativa nel 2022. Il nuovo stabilimento sarà dotato di una linea robotica all’avanguardia per il riempimento di fiale con liquidi e liofilizzati, siringhe e cartucce. Inoltre, lo stabile include nuovi laboratori e uffici, un’area tecnica, un vano lavaggio/autoclave e un’area per l’ispezione visiva predisposta all’ampliamento.

Quello da 14000 metri quadri di Ferentino è uno dei due stabilimenti produttivi GMP Thermo Fisher in Italia e fa parte della rete di servizi farmaceutici globali da oltre tre anni.

“Abbiamo continuato a investire strategicamente in capacità, tecnologia ed esperienza in tutta la nostra rete globale in modo da poter accelerare l'innovazione e migliorare la produttività per i nostri clienti", ha dichiarato Mike Shafer, Vicepresidente senior e Presidente dei servizi farmaceutici Thermo Fisher Scientific. “In questo modo siamo stati in grado di rispondere e supportare rapidamente i nostri clienti con una elevata capacità su larga scala senza precedenti per soddisfare l'elevata domanda di nuove terapie e vaccini. Con la semplificazione della ‘Supply Chain’ e superando le complesse sfide relative ai cicli di produzione, abbiamo ridotto i tempi di sviluppo, ottenendo più rapidamente medicinali di alta qualità per i pazienti finali.”

Tra i siti Thermo Fisher attualmente in fase di espansione vi sono: Greenville, NC.; Swindon, Regno Unito; Ferentino e Monza, Italia. Questi investimenti andranno ad aggiungere 13 nuove linee per aumentare la capacità di produrre lotti per uso clinico e commerciale tra cui virus attivi e flaconi di liquidi e liofilizzati sterili, facedo leva sull’efficienza degli alti stand qualitativi di Thermo Fisher. Si prevede che i progetti di espansione si completeranno come pianificato nei prossimi due anni creando circa 1000 posti di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferentino, la Thermo Fisher Scientific si espande. Presto 200 nuovi assunti

FrosinoneToday è in caricamento