menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco il bando per commercianti e farmacie per forniture Covid

L'amministrazione comunale ha pubblicato l’avviso relativo alla creazione di un elenco di operatori economici interessati alla fornitura di generi di prima necessità, tramite buoni spesa elettronici, per assistenza alle famiglie in situazione di contingente indigenza economica derivante dall’emergenza epidemiologica da Covid-19

L'amministrazione comunale ha pubblicato l’avviso relativo alla creazione di un elenco di operatori economici interessati alla fornitura di generi di prima necessità, tramite buoni spesa elettronici, per assistenza alle famiglie in situazione di contingente indigenza economica derivante dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Gli operatori, aventi sede operativa nel Comune di Frosinone, provvederanno alla fornitura di alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica. Possono presentare istanza le farmacie, le parafarmacie, gli esercizi commerciali di vicinato (minimarket, panifici, frutterie, macellerie, pescherie e rivendite di surgelati), i supermercati, i discount alimentari, gli ipermercati, le fattorie sociali, le imprese agricole sociali e gli empori solidali.

Gli operatori commerciali che intendono aderire all’iniziativa devono possedere i requisiti di ordine generale e non trovarsi in situazioni ostative previste dal Codice dei contratti pubblici, essere in regola con il pagamento di imposte e tasse e con il pagamento dei contributi previdenziali nei confronti dei propri dipendenti (DURC).

I soggetti interessati devono presentare l’istanza mediante la piattaforma informatica messa a disposizione dal Comune di Frosinone sul proprio sito istituzionale seguendo il link per gli esercenti: https://voucher.sicare.it/sicare/esercizicommerciali_login.php.

L’istanza dovrà pervenire entro le ore 14:00 di giovedì 17 dicembre 2020. Eventuali istanze giunte successivamente verranno valutate in ordine di arrivo.

Ciascun buono spesa, il cui valore economico viene attribuito tramite tessera sanitaria/codice fiscale del beneficiario, è spendibile esclusivamente per l’acquisto di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica) e non può essere utilizzato per l’acquisto di alcolici e superalcolici, alimenti e prodotti per animali, arredi e corredi per la casa, tabacchi, ricariche telefoniche, giochi e lotterie. Ove in sede di controlli, anche successivi alle transazioni, dovessero risultare acquistati beni diversi da quelli consentiti, i relativi importi non saranno ammessi al rimborso.

Il buono spesa per l’acquisto dei farmaci avrà valore unitario pari ad € 100,00 e potrà essere utilizzato per l’acquisto dei farmaci la cui spesa non è coperta dal SSN e per il pagamento del ticket. Non potrà essere riconosciuto ai soggetti che beneficiano di esenzione totale.

Non sono previsti costi per le transazioni, né commissioni a carico degli esercizi commerciali, che potranno utilizzare pc, tablet o smartphone per verificare l’importo del buono e registrare il valore di quanto speso.

La presentazione dell’istanza mediante piattaforma non comporta automaticamente inserimento nell’elenco dei soggetti accreditati, che avverrà a seguito di verifica della domanda e stipula del relativo contratto.

L’accreditamento previsto dall’avviso ha carattere di eccezionalità e si intenderà concluso il 31 marzo 2021. La scadenza potrà essere prorogata in considerazione di eventuali disposizioni normative nazionali o regionali in tema di gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. www.comune.frosinone.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento