Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Pontecorvo

Pontecorvo, dopo 50 anni nasce il nuovo depuratore

A fine mese il Consiglio comunale sarà chiamato ad approvare la modifica al piano regolatore, poi Acea procederà con la gara d'appalto

Dopo 50 anni Pontecorvo avrà un nuovo e funzionale Depuratore Comunale. Si è concluso in questi giorni e a fine mese sarà portato in consiglio comunale l’atto Urbanistico con il quale l’amministrazione comunale ha provveduto al cambio di destinazione d’uso della zona dove nascerà il nuovo depuratore. Un lungo e silenzioso iter portato avanti per quasi 4 anni dal sindaco Anselmo Rotondo e dall’assessore Comunale Gianluca Narducci. Un nuovo depuratore che permetterà a tutti gli utenti Acea di allacciarsi all’infrastruttura e garantirà l’ambiente con la depurazione delle acque. A breve la gara d’appalto di Acea per oltre sei milioni di euro la realizzazione del nuovo depuratore. 

L'iter iniziato da 4 anni

“Sono stati quattro anni di silenzioso lavoro, con decine d’incontri con i responsabili del settore urbanistica della Regione Lazio, con i responsabili tecnici della Provincia e della Sto, ma anche è soprattutto con i tecnici Acea. Quattro anni in cui sono stati ottenuti cinque pareri di fondamentali. Il parere delle risorse idriche e difesa del suolo, il parere della soprintendenza archeologica della regione Lazio, il parere paesaggistico, il parere direzione regionale Lazio urbanistica e parere igienico-sanitaria dell’Asl. Dopo tutto questo iter è stato finalmente approvato dall'ufficio dal settore urbanistico della provincia di Frosinone la variante puntuale per iniziare i lavori. Ciò vuol dire che da zona agricola E2 passerà a zona F5 di pubblico servizio e collettività. 

In Consiglio a fine mese e poi la gara

 A fine mese il consiglio comunale sarà chiamato ad approvare o meglio a recepire la modifica al piano regolatore - Variante Puntuale. Il tutto sarà trasmesso ad Acea che indirà la gara d'appalto per i lavori che Pontecorvo aspetta da decenni. Avere un nuovo depuratore significa maggiore tutela per l’ambiente, ma soprattutto maggiore servizi per i cittadini. Ringrazio il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo per la fiducia che mi hai concesso e ringrazio tutto l’ufficio tecnico comunale, quello della Provincia, della Regione della Sto e di Acea per la sinergia e la collaborazione mostrata nel risolvere questo importante problema per il Comune di Pontecorvo si portava avanti da decenni”. 

Il commento di Rotondo

“L’assessore Narducci - dichiara il sindaco Anselmo Rotondo - ha portato a casa un risultato straordinario, ha lavorato in silenzio, com’è suo modo, ad un progetto importantissimo. L’iter per la modifica urbanistica è stato lungo e complesso, con la massima assistenza dell’ufficio tecnico comunale, nella persona dell’architetto Roberto Di Giorgio, che ringrazio, ha seguito e partecipato a decine di incontri. In questi giorni la svolta con l’ultimo atto: l’approvazione della variate urbanistica da parte della Provincia. Grazie all’assessore Narducci e a quanti hanno collaborato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontecorvo, dopo 50 anni nasce il nuovo depuratore

FrosinoneToday è in caricamento