rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Posta Fibreno

Il Lago di Posta Fibreno si tinge di rosso: si attende l’intervento dell’Arpa

Verranno effettuati campionamenti e analisi della purpurea e oleosa sostanza segnalata nella Riserva Naturale della provincia di Frosinone. Nei giorni scorsi, come riportato dal dronista ambientale Edoardo Grossi, il sopralluogo dei Carabinieri Forestali

Nei giorni scorsi il Reparto Speciale dei Carabinieri Forestali di Atina e i militari dell’Arma di Vicalvi sono entrati in azione presso la Riserva Naturale Regionale del Lago di Posta Fibreno, una delle perle della Valle di Comino e dell’intera provincia di Frosinone. Sul posto, ora “macchiato” da una materia per ora ignota, anche Edoardo Grossi, operatore e pilota SAPR (Sistema aeromobile a pilotaggio, ovvero drone) dell’UAV per la Tutela dell’Ambiente.     

Dall’operatore Edoardo Grossi

“L’intervento - ha raccontato lo stesso dronista ambientale - si è reso necessario per la presenza in più punti del lago di una sostanza rossa sospetta con patina oleosa. Nei prossimi giorni - ha aggiunto - campionamento dell’Arpa Lazio e le indagini per capire la natura del fango rosso misterioso e, soprattutto, la provenienza”.

Gli scatti del dronista ambientale Grossi presso il Lago di Posta Fibreno

Il plauso rivolto all'Arma 

I Carabinieri e il Reparto Cufaa (Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari, ndr) – ci tiene a sottolineare Grossi - stanno facendo un lavoro incessante a tutela dell'ambiente e della salute umana in tutta la provincia di Frosinone. Gli attacchi al territorio stanno aumentando sempre di più, c'è la necessità di una sinergia di tutte le forze e soprattutto della politica, se si vuole sconfiggere, seriamente, chi mette a rischio la nostra salute e quella dei nostri figli”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lago di Posta Fibreno si tinge di rosso: si attende l’intervento dell’Arpa

FrosinoneToday è in caricamento