Sciopero di venerdì 10 novembre: disagi anche per i pendolari ciociari

Servizio a rischio anche per i mezzi Cotral. Ecco le fasce garantite

Ennesimo venerdì nero quello che attende i numerosi pendolari della provincia di Frosinone che, quotidianamente, raggiungono la capitale con i mezzi pubblici. È stato infatti confermato lo sciopero dei trasporti che inizierà alle ore 21 di giovedì 9 novembre e proseguirà fino alle 21 di venerdì 10.

Sciopero treni: fasce garantite

I pendolari della tratta Roma-Cassino potranno usufruire regolarmente del servizio pubblico nelle fasce d’orario garantite: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00. È prevista poi l’effettuazione di ulteriori servizi con particolare attenzione agli orari con maggiore affluenza di viaggiatori. Regolare la circolazione delle Frecce e il collegamento Roma-Fiumicino tramite “Leonardo Express”.

Sciopero Cotral

Previsto lo stop anche dei bus Cotral. In una nota, l’azienda comunica che “le organizzazioni sindacali Usb e Cobas del lavoro privato aderiranno allo sciopero di 24 ore in programma il prossimo venerdì 10 novembre, con astensione dalle prestazioni lavorative dalle ore 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Le fasce di garanzia saranno rispettate. Il servizio di trasporto extraurbano regionale potrà subire disagi e/o soppressioni“.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La motivazione nazionale

Dopo il recente salvataggio delle banche a suon di decine di miliardi, con la Legge di Stabilità di quest'anno si procederà a finanziare il rinnovamento tecnologico delle imprese con più di 20 miliardi di euro, ai quali si aggiungono piani di defiscalizzazione e incentivi vari" si legge nella nota. "Anche i pochi spiccioli destinati all'occupazione vengono assorbiti dalle formule varie di bonus e sostegno alle imprese, senza mai prendere atto che ogni sostegno economico alle aziende si traduce in precarizzazione dei rapporti di lavoro e riduzione del personale attraverso l'introduzione di nuove tecnologie. Forse ci sono segnali di ripresa per le aziende private grazie a questi continui esborsi di soldi pubblici a loro sostegno, ma sul fronte delle nostre condizioni di vita la ripresa non c'è".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento