rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
La protesta / Cassino

Cassino, partono i lavori in piazza Diamare ma il taglio degli alberi urta i cittadini

Interviene Angelo Spallino dell'associazione ambientalista Italia Nostra: “la riqualificazione urbana non può passare attraverso l’abbattimento delle piante”

Sono iniziati i lavori di ristrutturazione di piazza Diamare nel centro di Cassino, a due passi dal tribunale e dalla chiesa di Sant'Antonio. Un progetto ambizioso annunciato dall'amministrazione comunale e che nei giorni scorsi ha visto l'attuazione. 

Una riqualificazione del centro cittadino è sempre stata aspicata da tutti ma il taglio dei alberi, che da oltre cinquanta anni, abbelliscono e danno refrigerio durante la calura estiva, non è passato inosservato ai più e tanti sono stati i cittadini che anche attraverso i social, hanno esternato il loro disappunto. 

In piazza Diamare è arrivato anche Angelo Spallino, presidente dell'associazione ambientalista 'Italia Nostra' che ha espresso forti perplessità al riguardo: "la riqualificazione urbana non può passare attraverso l’abbattimento delle piante”. Dello stesso tenore anche la dichiarazione del consigliere comunale di opposizione Salvatore Fontana che affida il suo pensiero alla pagina social: " Gravissimo tagliare alberi di 30 anni di vita. Un modo di essere ambientalisti 4.0 di questo sindaco".

Lo scavo della piazza e il taglio degli alberi così come altri lavori sono appena iniziati e forse per poter avere un quadro più preciso su come verranno distribuiti verde pubblico ed arredi, bisognerà attendere qualche giorno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, partono i lavori in piazza Diamare ma il taglio degli alberi urta i cittadini

FrosinoneToday è in caricamento