Attualità

Il Consorzio di bonifica Valle del Liri accede per la prima volta ai fondi del programma Lazio Green

Tra i 26 progetti dell'Anbi Lazio, finanziati tramite l'azione 4.1.1 del Por Fesr, anche l'efficientamento energetico degli impianti irrigui Gari Destra e Sinistra e Località San Nicola. Esulta Stefania Ruffo, commissario dei Consorzi del Frusinate

Gli impianti irrigui Gari Destra e Sinistra e Località San Nicola (Valle del Liri)

Tra i 26 progetti da oltre 5 milioni di euro, firmati Anbi Lazio e approvati in adesione all'azione 4.1.1 del Por Fesr Lazio, nel quadro del programma Lazio Green, figurano anche due piani di efficientamento energetico riguardanti il Consorzio di bonifica Valle del Liri. Nello specifico, per la prima volta rispetto a tale misura del Piano operativo regionale, a favore degli impianti irrigui Gari Destra e Sinistra e Località San Nicola. Una notizia che rende estremamente felice la dott.ssa Stefania Ruffo, commissario straordinario dei Consorzi di bonifica del Frusinate.

Consorzio di bonifica Valle del Liri: i due progetti finanziati

I progetti presentati sono coadiuvati dalla Fire: Federazione italiana per l'uso razionale dell'energia. Per l'impianto irriguo Località San Nicola, si prevede la sostituzione totale delle pompe (attualmente vi sono 5 pompe da 90 kW, di cui solo una in funzione, e una da 15 kW usata di riserva) a favore dell'installazione di 2 nuove pompe da 67 kW (di cui una di riserva), dotate di inverter, l'installazione ex novo di una batteria di condensatori da 40 kVar per ciascun avviatore e il totale rifacimento della distribuzione dell'energia elettrica sia della stazione sia della cabina MT/BT.

Per l'impianto irriguo Gari Destra e Sinistra, invece, l'installazione di rifasamento su cabina Mt/Bt, eliminando la dispersione energetica, attraverso un sistema di rilevamento di tipo voltimetrico e di un regolatore di fattore di potenza, al fine di seguire le variazioni di potenza reattiva assorbita, mantenendo costante il fattore di potenza dell'impianto.

Il commissario Ruffo: "Un traguardo che festeggiamo con immensa gioia"

"I consorzi - premette la dott. Stefania Ruffo - provvedono costantemente alla gestione e manutenzione delle opere di bonifica esistenti quali canali di scolo e irrigui, impianti d'irrigazione e di sollevamento e altri manufatti idraulici. La realizzazione di nuove opere di bonifica è di competenza della regione, della provincia o del comune mediante affidamento ai consorzi di bonifica. Per questo motivo l'aver avuto accesso per la prima volta al Por Fesr Lazio è un traguardo che festeggiamo con immensa gioia, il che ci permetterà di ammodernare opere esistenti ma obsolete, senza gravare sul bilancio del Consorzio.

"Come Consorzio Valle del Liri, insieme al Direttore Remo Marandola - aggiunge - abbiamo presentato due progetti, quello dell'impianto irriguo Gari Destra e Sinistra e quello dell'impianto irriguo Località San Nicola, che prevedono un investimento complessivo di 600.000? a fronte, una volta ultimati i lavori, di un risparmio di oltre 35.000? annui per le casse del Consorzio in aggiunta ad un netto abbattimento dell'impatto ambientale."

"Gli interventi di efficientamento energetico su questi impianti - conclude il commissario straordinario - fanno sì che sul piano energetico vengano risparmiati oltre 115.000 kWh annui, attualmente sprecati per inefficienze dovute ad impianti attivi dai primi anni '90 del '900, portando al contempo una riduzione del costo della risorsa idrica, argomento caro ai numerosi agricoltori interessati ai comprensori di competenza dei due impianti, gravati da spese che riducono sempre più il margine di guadagno del frutto dei loro sforzi imprenditoriali."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consorzio di bonifica Valle del Liri accede per la prima volta ai fondi del programma Lazio Green

FrosinoneToday è in caricamento