Villa Latina, casa rifugio sfrattata dal Comune, la Regione raccoglie l'appello di Risorse Donna

Dall'assessora regionale alle Pari opportunità Giovanna Pugliese un segnale di vicinanza: "Cercherò di identificare con loro una possibile soluzione"

Ha creato particolare scalpore e indignazione, la vicenda legata all'avviso di sfratto a firma del comune di Villa Latina inviato tramite Pec all'associazione Risorse Donna Onlus. Sfratto che riguarda i locali che ospitano la Casa Rifugio per donne vittime di violenza nel comune della valle di Comino. Una realtà importante che negli ultimi 5 anni ha accolto 38 donne e 52 bambini e bambine. L'associazione guidata da Elisa Viscogliosi ha ricevuto la comunicazione della fine del contratto di locazione perché l'immobile "è da destinarsi ad altro uso".

Non si è tenuto conto del valore sociale

Una doccia gelata per l'associazione che da anni, con grande spirito di sacrificio, è attiva sul territorio ed ovviamente per gli ospiti della struttura. Una decisione, quella assunta dall'Amministrazione comunale, che bypassa il grande valore sociale svolto dalle volontarie che grazie al loro lavoro permettono alle vittime di violenza di trovare un sostegno, un rifugio sicuro e una possibilità di riconquistare la propria autonomia.

La lettera di risposta dall'assessora regionale

L'associazione ha reputato necessario informare dell'accaduto, chiedendo aiuto, la presidentessa della Commissione femminicidio, Valeria Valente, così come la ministra per le Pari opportunità, Elena Bonetti, nonché l’assessora regionale alle Pari Opportunità e Turismo della Regione Lazio Giovanna Pugliese. Da quest'ultima è arrivata una lettera di risposta:

“Sono venuta a conoscenza della difficile situazione della Casa Rifugio di Villa Latina, in provincia di Frosinone, gestita dal 2015 dall'associazione Risorse Donne e ho espresso poco fa la mia più sincera vicinanza alla Presidente Elisa Viscogliosi e alle operatrici che lo scorso mese di novembre hanno ricevuto una lettera di sfratto da parte del Sindaco. Da diversi anni, sul territorio, l’associazione Risorse Donna svolge un lavoro importante nel contrasto della violenza maschile contro le donne. La Regione Lazio considera questo tema centrale ed è in prima linea nella lotta contro la violenza di genere con una rete composta da 23 Centri Antiviolenza e 9 Case Rifugio”.

“Visiterò al più presto la Casa per portare la solidarietà mia e del Presidente Zingaretti alle ospiti e alle operatrici, ma soprattutto - conclude Giovanna Pugliese - cercherò di identificare con loro una possibile soluzione. Non possiamo cedere di un millimetro nella difficile azione di contrasto quotidiano della violenza contro le donne”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Il Magicland pronto per la nuova stagione ma scompare la parola Valmontone, una sconfitta della classe politica locale

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Valmontone-Artena, violento scontro tra autocisterna ed una macchina. Traffico in tilt su via Ariana

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento