Anagni-Paliano, in un mese “donate” 700 ore di permessi a Rossana Cicerchia dai colleghi di tutta Italia

La donna i primi di ottobre è stata travolta dal tir alla fine del turno nel piazzale dello stabilimento Coop dove lavora

La bella storia di solidarietà sul posto di lavoro che vi abbiamo raccontato un mese fa continua ad andare avanti ed in 30 giorni ha portato alla “raccolta” di oltre 700 ore di permesso per la 54enne palianese Rossana Cicerchia che lavora in un centro di smistamento merci di Centrale Adriatica, gruppo Coop Alleanza 3.0, ad Anagni, in provincia di Frosinone.

L’incidente

La sua vita è cambiata la notte del 10 ottobre: è finita sotto le ruote di un tir nel piazzale del magazzino. Aveva appena finito il suo turno di lavoro. I soccorsi, la corsa in ospedale. E' ancora ricoverata, più di un mese dopo, in condizioni critiche. La solidarietà dei colleghi è stata naturale, ed è stata impressionante. Grazie al passaparola sui social network (c'è un hashtag dedicato, #StiamoTuttiConRossana) in tanti, e da tante zone del Centro Italia, hanno donato ore di permesso in suo favore. Ha bisogno di tempo per riprendersi Rossana. I colleghi non hanno esitato a fare tutto il possibile.

La solidarietà da tutta Italia

"Da Livorno ad Aprilia, dalla sede di Vignale Riotorto a Colleferro: una lunga lista di colleghi che stanno donando ore di lavoro per Rossana - scrive il delegato nazionale Cobas Francesco Iacovone sul blog Pensieri in Parole, che per primo ha dato il giusto spazio e la meritata visibilità a questa vicenda toccante - Nomi di chi neanche la conosce ma che sa bene cosa significhi essere solidale. Nomi di chi non guadagna molto, ma è capace di rinunciare a qualcosa per qualcuno in difficoltà. Nomi di persone che in queste ore rischiano il loro posto di lavoro, e nonostante tutto sono lì, nel posto giusto, accanto a chi soffre". Già, perché alcuni dei lavoratori che hanno regalato ore di permesso a Rossana non sono certi della stabilità futura del proprio posto di lavoro. La generosità ha superato ogni ostacolo. La cooperativa ha attivato la procedura per donare le ore di permesso in favore di Rossana Cicerchia e donato di suo 5mila euro che si vanno a sommare ai 5mila euro donati da Centrale Adriatica. Le 700 ore donate dai colleghi saranno invece decurtate dalla loro busta paga e "monetizzate" per mettere i soldi a disposizione della sfortunata lavoratrice. Una somma che si aggira sui 7mila euro. E non è finita qui: la solidarietà continua a piccoli passi.

Per ulteriori informazioni today.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento