Cassino, il direttore di Exodus analizza il fenomeno dei 'baby-pusher'

Luigi Maccaro gestisce un centro di aggregazione e lancia l'appello: bisogna togliere i nostri figli dalla strada

Luigi Maccaro
"Il ritrovamento dei 500 grammi di droga nella scala di emergenza del Comune, in pieno centro a Cassino la dice lunga sulla situazione che vivono le famiglie del comprensorio. Per questo abbiamo sempre più richieste da ragazzi di 17-19 anni. Anche per questo il programma della comunità è sempre più ricco di musica e di sport. A parlare è il direttore di Exodus Cassino, Luigi Maccaro

Manca una strategia

"Ma la situazione sul nostro territorio è drammatica perché i ragazzi non si rendono conto dei rischi ai quali vanno incontro utilizzando droghe e gli adulti non sono un'argine a questa deriva educativa. L'unico fronte davvero impegnato è quello delle forze dell'ordine che non abbassano la guardia. Ma c'è bisogno che le istituzioni la smettano di latitare in questa battaglia per i nostri ragazzi. Manca una strategia complessiva finalizzata a rinforzare i fattori di protezione. La comunità degli adulti deve riscoprire la bellezza di essere una comunità di educatori, ciascuno nel proprio contesto: famiglia, lavoro, tempo libero. La cultura dei capricci, che ha la sua espressione più forte nella volontà di legalizzare la cannabis, sta facendo danni che neanche immaginiamo". 

I nostri figli devono avere un progetto

"E speriamo di non dover ricominciare anche noi a contare i morti da overdose da eroina come sta avvenendo in questi giorni in altre parti d'Italia. 
Dobbiamo tornare a dire con forza ai ragazzi che le droghe sono una porcheria. Ma soprattutto - e questa è la cosa più difficile- dobbiamo guardare a quello che succede nel tempo libero dei nostri figli: dove si incontrano? Con quali compagnie? Per fare cosa? I nostri figli devono avere un progetto di vita fatto di significati da scoprire, valori da mettere in ordine, sogni da realizzare. Altrimenti saranno dei sacchi vuoti e i sacchi vuoti non stanno in piedi. E il primo venditore di fumo che passa ci mette dentro quello che vuole". 

Promuovere stili di vita

"Stiamo costituendo un gruppo di famiglie di buona volontà perché partire dal basso è l'unica strada possibile. L'obiettivo è promuovere stili di vita sani fra i ragazzi attraverso lo scambio di buone pratiche e l'organizzazione di progetti condivisi con le scuole. L'alleanza tra scuola e famiglie è fondamentale".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, 147 nuovi casi in provincia di Frosinone. Positivo anche un dipendente comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento