Cassinate, presunto voto di scambio: sindaco, vice sindaco ed ex sindaco dal Gup

A finire nel mirino dei Carabinieri e della procura di Cassino oltre che Gioacchino Ferdinandi, primo cittadino di Piedimonte San Germano ed altri due esponenti di spicco della politica locale anche l'imprenditore Pietro Varlese

Posti di lavoro in cambio di voti. Con questa ipotesi di reato dovranno presentarsi davanti al Gup del tribunale di Cassino, nel sud della provincia di Frosinone, il sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, il vice sindaco Leonardo Capuano, l'ex sindaco Enzo Nocella e l'imprenditore Pietro Varlese. Le indagini, portate avanti dal magistrato Alfredo Mattei, si sono concluse con la richiesta di rinvio a giudizio per i quattro indagati. L'udienza è stata fissata per il 15 settembre prossimo nonostante la Procura avesse chiesto l'anticipazione. 

I fatti

L’attività di indagine, condotta dal Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Frosinone, ha permesso di stabilire che gli indagati avevano promosso ed organizzato un consolidato sistema corruttivo finalizzato al voto di scambio a fronte di promesse, in vari casi concretizzatesi, di assunzioni a tempo determinato presso alcune società compiacenti dell’indotto FIAT/FCA, turbando i meccanismi elettorali democratici e agevolando così fraudolentemente il successo elettorale dei politici coinvolti nelle elezioni amministrative del 2017.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le misure

A finire agli arresti domiciliari furono il vice sindaco Capuano e l'imprenditore Pietro Varlese mentre il Gip emise un divieto di dimora per il sindaco Gioacchino Ferdinandi. Indagato a piede libero l'ex sindaco Vincenzo Nocella. Nel corso dei mesi tutti gli indagati con misura cautelare sono tornati in libertà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Coronavirus, reso noto il boom di casi in Ciociaria. D'Amato: 'Assembramenti di genitori all'entrata delle scuole'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento