menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassino, week-end e traslochi con l'auto della Polizia, condannato vice questore

Francesco Putortì, ex dirigente del commissariato cittadino, si è visto infliggere 1 anno per il reato di peculato e interdizione dai pubblici uffici

Un anno di reclusione per aver utilizzato, per scopi personali, l'auto di servizio. Il vice questore della Polizia di Stato, Francesco Putortì, accusato di peculato, si è visto infliggere la pena (sospesa) dai giudici del collegio penale del tribunale di Cassino che hanno anche inflitto l'interdizione dai pubblici uffici sempre per un anno e sempre con pena sospesa. Assolto dai reati di truffa e falso. Il pubblico ministero Maria Carmen Fusco nella scorsa udienza aveva chiesto per il funzionario della Polizia di Stato una condanna a tre anni e tre mesi di reclusione oltre che l'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.

Le indagini dei colleghi

Le indagini sono state avviate dai colleghi della Squadra Mobile di Frosinone dopo una segnalazione arrivata per presunte anomalie nella rendicontazione chilometrica della vettura e nella compilazione delle schede carburante.

Il pianto in aula

Non solo. Al funzionario è stato anche contestato il pernottamento per tre anni all'interno di una strutura ricettiva della città martire. Un comportamento che avrebbe cagionato al titolare dell'albergo un danno di oltre 50mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento