Cassino, danneggiata tomba al cimitero di Caira. A S. Bartolomeo presi alberelli di Natale

Proseguono gli atti vandalici a carico dei defunti. La denuncia-appello di una figlia sui social: "Mi avete tolto tutte le lacrime. Vergognatevi"

La lapide danneggiata a Caira

Lapidi danneggiate e alberelli di Natale spariti. Gli atti di inciviltà nei cimiteri di Cassino proseguono senza rispetto. A Caira, molto probabilmente mentre c'erano degli operai impegnati in qualche lavoro, è stata colpita la lapide di una donna deceduta nel 2013, madre di un militare e di un professore. A notare la parte superiore del marmo completamente divelta è stato uno dei figli che ha immediatamente sporto denuncia.

Il morto tumulato dai parenti

Alberi e pupazzi presi di mira

A Cassino, invece, mani ignote ed ignobili, si sono divertite a portare via gli alberelli di Natale e la creta a palline che copriva la tomba a terra di un uomo deceduto tre anni fa. La figlia, in un post su Facebook, ha ironicamente augurato ogni bene agli autori del furto. Stesso tipo di furto sulla tomba di una pensionata. Presi oltre che peluche lasciati dai nipotini anche l'alberello di Natale. Anche in questo caso lo sfogo struggente della figlia su Facebook: "Mi avete tolto le lacrime, vergognatevi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" in Ciociaria, ecco chi è probabilmente in gara

  • Il cuore di Willy spaccato a metà dalle troppe botte. Tre indagati per omissione di soccorso

  • Coronavirus, più tamponi e ben 31 casi in Ciociaria. D'Amato: 'Mantenere alta l'attenzione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento