Cassino, il maggiore De Luca lascia la compagnia dei Carabinieri e va in Kosovo

Il comandante ha salutato i colleghi Tocco e Fortino e il suo personale. Al vertice della stazione è arrivato invece il luogotenente Gennaro Raucci

Il maggiore De Luca

Dopo quasi quattro anni, il maggiore Silvio De Luca lascia il Comando della Compagnia Carabinieri di Cassino per assumere il prestigioso incarico di Capo di Stato Maggiore in Pristina (Kossovo) del Contingente MSU Carabinieri.

Il Maggiore e Cassino

L’ufficiale, giunto a Cassino nel febbraio del 2014, ha sin da subito mostrato le sue spiccate doti investigative, coordinando numerose e importanti attività di indagine, conclusesi con numerosi arresti, nonché posto particolare attenzione al controllo di un territorio definito di “confine “ e  “sensibile”.

Il maggiore De Luca, che ha salutato il procuratore capo Luciano d'Emmanuele, i magistrati in forza alla Procura, i colleghi della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato, il tenente colonnello Massimiliano Fortino e il vice questore Alessandro Tocco, e tutto il personale dipendente, vanno i migliori auguri per il nuovo incarico che andrà a ricoprire lontano dalla Patria. Nella stessa giornata presso la stazione dei Carabinieri di via Sferracavalli si è inoltre insediato il nuovo comandante, il luogotenente Gennaro Raucci che prende il posto del congedato collega Emanuele Dell'Omo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento