Coronavirus in Ciociaria, allo ‘Spallanzani’ muore 60enne non affetto da patologie pregresse

Il sindaco di Fontana Liri Sarracco: “Mauro era una persona sana, a testimonianza che il Covid-19 può avere conseguenze nefaste”. Dal primo cittadino le condoglianze rivolte ai familiari a nome dell'intera comunità

L'Istituto nazionale per le malattie infettive "Lazzaro Spallanzani" di Roma

Nella tarda mattinata di oggi, venerdì 6 novembre, il sindaco di Fontana Liri Gianpio Sarracco ha reso noto il decesso con o per Covid del concittadino 60enne Mauro Simeone, da quasi un mese ricoverato presso l’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma e scomparso nella serata di ieri. “Mauro aveva 60 anni, era una persona sana, senza particolari patologie pregresse, a testimonianza che il Covid-19 può avere conseguenze nefaste”, ha precisato lo stesso Sarracco invitando l’intera cittadinanza a non sottovalutare la pericolosità del contagio da Coronavirus.   

Sarracco: “Alla mamma Antonia e a tutti i familiari le condoglianze della comunità” 

“Purtroppo devo comunicare una brutta notizia - ha dichiarato il primo cittadino di Fontana Liri nel suo odierno video-intervento - Il nostro concittadino Mauro Simeone, che era ricoverato in terapia intensiva da metà ottobre allo Spallanzani, è deceduto ieri sera a causa di una grave crisi respiratoria. Giungano alla mamma Antonia e a tutti i familiari le condoglianze di tutta la comunità di Fontana Liri, profondamente colpita per questa scomparsa”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento