rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Il fatto / Torrice

Attentato incendiario contro una chiesetta con scritte blasfeme

Il gravissimo episodio si è verificato nella tarda serata di ieri alla periferia di Torrice. Indaga la Squadra Mobile

Hanno dapprima provato a incendiare il portone d’ingresso della chiesa dedicata alla 'Santissima Trinità', alla periferia di Torrice (Frosinone), poi hanno imbrattato i muri con scritte blasfeme. Un atto sacrilego gravissimo quello avvenuto nella tarda serata di ieri nell'omonima contrada situata al confine tra i comuni di Torrice, Frosinone e Veroli.

Un atto che ha lasciato profondamente scioccati i residenti che hanno immediatamente allertato il parroco e gli investigatori della Squadra Mobile della questura di Frosinone. Le indagini si sono concentrate su alcune persone viste aggirarsi in zona e immortalate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza.

Mastrangeli: "Solidarietà al Rettore e alla comunità di fedeli"

"Il Santuario della Ss. Trinità, ubicato tra i Comuni di Frosinone e Torrice, ha subito ieri un vile atto vandalico – ha dichiarato il Sindaco di Frosinone Riccardo Mastrangeli – Ignoti hanno tentato di appiccare il fuoco all’edificio sacro, intento fortunatamente scongiurato. Nei pressi della struttura è stata rinvenuta una tanica contenente liquido infiammabile, mentre su un muro poco distante qualcuno ha scritto frasi blasfeme ed ingiuriose. L’amministrazione comunale ribadisce la propria ferma condanna rispetto agli atti intollerabili di vandalismo e sfregio perpetrati a danno del santuario. Intendiamo esprimere la nostra solidarietà al Rettore, don Angelo Oddi, e alla comunità dei fedeli, comprensibilmente spaventata e amareggiata da quanto accaduto. Ciò deve spingere l’intera collettività ad agire promuovendo il rispetto e la coesione sociale, contrastando ogni atto di violenza, abuso e sopraffazione a danno dei beni comuni e religiosi che appartengono al patrimonio, storico e culturale, della nostra Città, che costituiscono anche un  fondamentale simbolo di unione e identità attorno cui si raccoglie l’intera comunità ”.


“C’è molta amarezza per quanto accaduto. Lo sfregio incendiario avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi sul Santuario, punto di riferimento dei fedeli di Frosinone e Torrice, oltre che dei comuni vicini  – ha dichiarato il Rettore don Angelo Oddi – Le forze dell’ordine stanno compiendo i rilievi del caso e saranno acquisite anche le immagini di sorveglianza delle telecamere installate dal Comune di Frosinone. Nei prossimi giorni, il Santuario ospiterà un atto di riparazione. La nostra comunità, anche di fronte a tali spiacevoli episodi, trova forza ed è unita nella fede e nella preghiera, mantenendo sempre il cuore e la mente aperti al perdono”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato incendiario contro una chiesetta con scritte blasfeme

FrosinoneToday è in caricamento