rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Il fatto / Roccasecca

Regali di lusso e vacanze in cambio delle autorizzazioni: il Pm chiede la condanna per Lozza e Tosini

A finire sotto processo l'imprenditore, proprietario della Mad di Roccasecca e l'ex dirigente del settore ambiente dela Regione Lazio

Quattro anni di carcere ciascuno è la pena sollecitata dal Pubblico ministero, Rosalia Affinito, per l'imprenditore Valter Lozza e l'ex dirigente regionale della direzione Ambiente della Regione Lazio, Flaminia Tosini. La richiesta è stata fatta al termine di una requisitoria durata circa un'ora e mezza, nel processo in corso a Roma, che vede Lozza e Tosini imputati, per corruzione, concussione e turbativa.

Si tratta della ex dirigente della Regione Lazio a capo del settore rifiuti e ambiente e dell'imprenditore proprietario di diverse discariche tra cui quella di Roccasecca, Civitavecchia, ma anche del terreno di Monte Carnevale su cui era in progetto di realizzare la discarica di Roma. I due sono stati arrestati il 16 marzo 2020 a termine di un'indagine che ha fatto ipotizzare come, grazie a preziose regalie, gioielli, vacanze e benefit elargiti da Lozza a Tosini, l'imprenditore venisse agevolato nelle autorizzazioni per la realizzazione di nuove discariche, proprio come quelle di Monte Carnevale, o per ampliare quelle giá autorizzate come a Roccasecca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regali di lusso e vacanze in cambio delle autorizzazioni: il Pm chiede la condanna per Lozza e Tosini

FrosinoneToday è in caricamento