Cronaca Patrica

Omicidio Liburdi, l'indagato parla: "non l'ho colpito alla milza"

Interrogatorio fiume per il 28enne di Ceccano da parte del magistrato Barbara Trotta

Interrogatorio fiume ieri mattina per M.V. il giovane di 28 anni di Ceccano indagato per omicidio preterintenzionale a seguito della morte di Michele Liburdi un 53enne di Giuliano di Roma giunto cadavere all'ospedale di Frosinone. Un decesso che aveva insospettito però i sanitari del nosocomio frusinate in quanto l'uomo riportava sul volto è sul corpo numerose ecchimosi.

La denuncia 

Per questo motivo avevano fatto scattare la denuncia. Sul registro degli indagati era finito il 28enne che ieri è stato interrogato dal magistrato Barbara Trotta. L'uomo, accompagnato dal suo difensore avrebbe riferito di non aver mai colpito Liburdi alla milza (da indiscrezioni trapelate sembra che il giulianese sia proprio deceduto a causa dello spappolamento di questo organo) dunque non era stato lui a determinarne la morte. La verità potrà emergere soltanto dai risultati dell'esame autoptico. Ma per questo bisognerà aspettare i canonici sessanta giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Liburdi, l'indagato parla: "non l'ho colpito alla milza"

FrosinoneToday è in caricamento