Cronaca

Processo Mollicone, composta la Corte d'Assise: presiede Massimo Capurso

Al via il 19 marzo. Giudice a latere sarà il magistrato Vittoria Sodani mentre la giuria popolare sarà rappresentata da coloro che hanno preso parte al dibattimento per l'omicidio del piccolo Gabriel Feroleto

Il 19 marzo avrà inizio il processo in Corte d'Assise per l'omicidio di Serena Mollicone. Nel tribunale di Cassino fervono i preparativi e la macchina organizzativa è stata già avviata per evitare ulteriori ed ennesimi ritardi. In queste ore è stata resa nota la composizione della Corte d'Assise che sarà presieduta dal dottor Massimo Capurso, presidente del tribunale di Cassino. Giudice a latere sarà il Gip Vittoria Sodani mentre la giuria popolare sarà composta da tutti quei cittadini che hanno presenziato al dibattimento per la morte del piccolo Gabriel Feroleto. La Corte d'Assise a carico di Nicola Feroleto si è conclusa lo scorso mese di novembre quando l'uomo è stato condannato alla pena dell'ergastolo. 

Gli imputati

A doversi presentare in aula per rispondere di omicidio volontario sono l'ex comandante della stazione dei Carabinieri di Arce, Franco Mottola, la moglie Anna ed il figlio Marco. A processo ma per reati minori il luogotenente e vice comandante della stazione di Arce, Vincenzo Quatrale che deve rispondere del reato di concorso morale esterno in omicidio ed istigazione al suicidio (avrebbe provocato, secondo l'accusa, con il suo silenzio e le sue pressioni, la morte del brigadiere Santino Tuzi che si è tolto la vita nell'aprile del 2008) e l'appuntato Francesco Suprano accusato di favoreggiamento. Per la Procura avrebbe sostituito la porta contro cui sarebbe stata fatta sbattere la testa di Serena Mollicone. I cinque imputati sono rappresentanti dagli avvocati Francesco Germani, Francesco Candido, Paolo Arpino e Cinzia Mancini.

La parte civile

Nella prima udienza è prevista l'ammissione delle parti civili che in questo caso sono rappresentate da Consuelo Mollicone, sorella di Serena e figlia di Guglielmo (scomparso lo scorso 31 maggio) che è tutelata dall'avvocato Sandro Salera, Antonio Mollicone, zio di Serena e fratello di Guglielmo, rappresentanto dall'avvocato Dario De Santis e dalla famiglia Tuzi difesa dall'avvocato Elisa Castellucci. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Mollicone, composta la Corte d'Assise: presiede Massimo Capurso

FrosinoneToday è in caricamento