Cronaca

Sora, accoltellato durante una lite: Lorenzo Biganzoli torna a casa

È stato dimesso questa mattina dall'ospedale SS Trinità. L'episodio di violenza in cui è rimasto coinvolto anche il padre del trentenne è avvenuto domenica in via Costantinopoli.

È tornato a casa dopo essere stato ricoverato nel reparto di chirurgia dell'Ospedale Ss Trinità di Sora. Lorenzo Biganzoli, è stato accoltellato assieme al padre dall'ex cognato dopo un'accesa lite. L'episodio si è consumato domenica pomeriggio in una palazzina di via Costantinopoli a Sora, a pochi passi dalla chiesa dove i fedeli attendevano la visita pastorale del vescovo Gerardo Antonazzo. 

Le urla, la corsa per le scale, l'aggressione ed il sangue sui gradini e sulla stradina a senso unico. Poi l'immediato intevento delle forze dell'ordine e la corsa in ospedale. In un primo momento si pensava che la lama dell'arma impugnata dall'uomo avesse perforato un polmone, per fortuna così non è stato. Le sue condizioni sono subito migliorate e oggi a distanza 4 giorni è tornato a casa dalla sua famiglia e dai suoi vicini di casa che lo hanno accolto con molto affetto.

A dargl il bentornato anche uno striscione appeso al cancello. "Sono tornato più forte prima, - ha detto -Ringrazio tutti i sorani per la vostra vicinanza".  Ora il pensiero e la preoccupazione vanno a suo padre le cui condizioni seppure stabili restano ancora gravi. Nel frattempo l'autore del folle gesto accusato di tentato omicidio plurimo ha fornito la sua versione dei fatti al Gip che ha convalidato l'arresto nella casa Circondariale di Cassino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sora, accoltellato durante una lite: Lorenzo Biganzoli torna a casa

FrosinoneToday è in caricamento