Anagni, il comune chiede 300 mila euro ad Autostrade per l'Italia

La cifra è stata deliberata dalla Giunta come risarcimento per l'occupazione dei terreni dove sorgono i due autogrill

Quasi 300 mila euro, più precisamente 295.502,76, in favore del comune di Anagni. Questa la cifra deliberata dalla Giunta per la determinazione dell'indennità risarcitoria annua che il comune anagnino deve riscuotere dalla società Autostrade per l'Italia, per l'occupazione dei territori demaniali con le due aree di servizio "La Macchia Est" e " La Macchia Ovest". A comunicarlo è il sindaco Fausto Bassetta che spiega: "Le aree occupate dalla società sono soggette ai diritti collettivi della popolazione di Anagni. Attraverso una perizia tecnica questi diritti sono stati quantificati e quindi, dopo la delibera di Giunta, il comune chiederà ad Autostrade per l'Italia quanto dovuto, in via provvisoria e prudenziale. Le aree sulle quali insistono i due autogrill sono demaniali, di qui la necessità di recuperare le somme dovute alla collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento