Aquino, conclusi i lavori di pulitura del rio "Le forme"

Ripristinata la situazione in una delle più belle aree archeologiche della città che oggi è curata e agevolmente visitabile dai turisti

Avviati con procedura d’urgenza e completati in tempi strettissimi, i lavori sollecitati al Consorzio di bonifica Valle del Liri dai Sindaci di Aquino e San Vittore del Lazio. Uomini e mezzi del consorzio hanno proceduto nei giorni scorsi alla pulitura del rio Le Forme, Aquino, a ridosso dell’Arco Onorario di Marcantonio, invaso dai detriti e dalle alghe che ostruivano il deflusso delle acque.

Il sindaco Mazzaroppi soddisfatto

 “Una delle più belle aree archeologiche della città – ha scritto il sindaco Libero Mazzaroppi in una nota rivolta al commissario Riccardo Casilli e al direttore Tommaso Marrocco – è oggi curata e agevolmente visitabile dai turisti”. Lavori di pulizia dei fossi, delle canaline di scolo e dei corsi d’acqua minori anche a San Vittore, dove era a rischio praticabilità la strada di accesso ad un quartiere densamente abitato. Il sindaco Nadia Bucci, in una nota ufficiale, ha elogiato la tempestività e l’accuratezza dell’intervento eseguito dagli operai del Valle del Liri.

Rispetteremo gli impegni presi

Il consorzio replica, infine, alle critiche mosse dal sindaco di Castrocielo. “A metà marzo ci siamo incontrati con Filippo Materiale per un sopralluogo nei siti comunali dove si registrano le maggiori criticità e ci siamo lasciati dopo avere concordato modi e tempi degli interventi” ricorda Tommaso Marrocco. “Il piano operativo, approvato anche dal commissario, prevede entro aprile la pulizia di località Capodacqua, dove è ubicata la centrale di pescaggio, da erbe e rovi e la manutenzione della rete scolante di un canale vicino a una strada comunale. Rispetteremo gli impegni presi in quella circostanza”, precisa il direttore.

Niente fondi per togliere le canalette 

In merito alla richiesta di rimozione e smaltimento delle canalette in fibrocemento della vecchia rete irrigua, il Valle del Liri non si trova nelle condizioni di poter fronteggiare autonomamente un intervento così economicamente gravoso. Il direttore affrontò anche questo argomento col sindaco Materiale in occasione del sopralluogo di marzo. “Quelle strutture si trovano in tutti i comuni che ricadono nel perimetro del consorzio. Rimuoverle e smaltirle ha un costo elevatissimo che il consorzio oggi non può sostenere", precisa il commissario del Valle del Liri, aggiungendo che "un progetto presentato anni orsono in Regione Lazio quantificava in 3,5 milioni di euro il medesimo intervento limitatamente ai comuni di Aquino, Castrocielo e Piedimonte San Germano. Sarebbe possibile rinnovare tale richiesta di finanziamento, anche in quota parte del territorio, ma occorre tuttavia acquisire richieste ufficiali provenienti dai sindaci interessati, non pervenute nell'ultimo periodo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento