Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Egato per la gestione dei rifiuti. La Regione vuole annullare gli atti

L'Egato, rappresentato dall'avvocato Francesco Scalia che sta seguendo il procedimento davanti al Tar, avrà sette giorni di tempo dalla comunicazione d'avvio del procedimento per presentare memorie scritte e documenti

“Ai sensi dall’articolo 7 della legge 24l/1990, e ss.ii.mm., si comunica l’avvio del procedimento di annullamento in autotutela della D.G.R. 1063/2022, recante: “LR. 14/2022 – art. 3, c.6. Approvazione dei criteri per la determinazione della quota di rappresentanza dei comuni all’interno dell’ente di governo d’ambito territoriale ottimale per la gestione integrata dei rifiuti urbani e per il riparto dei conferimenti patrimoniali in favore dello stesso”, e dei consequenziali provvedimenti amministrativi: Decreto del Presidente n. T00|88 del 29/1 1/2022 recante: “Legge regionale 25 luglio 2022, n. 14, art. 3 – Costituzione dell’Assemblea dell’Ente di Governo d’Ambito Territoriale Ottimale (EGATO) di Frosinone per la gestione integrata dei rifiuti”; nota prot reg. 1233154 del 5/12/2022, recante: 'Convocazione della Assemblea degli Egato, prima seduta'.

L’annullamento in autotutela degli atti sopra indicati è motivato dalla non corretta rispondenza degli atti medesimi alle norme vigenti, con riferimento al criterio utilizzato per la determinazione della quota di rappresentanza dei Comuni all’interno dell’ente di governo d’ambito territoriale ottimale”. 

Così la Regione Lazio ha attivato, in via di autotutela, l’iter per l’annullamento della delibera della giunta regionale sulla determinazione delle quote dei Comuni dell’Egato. Si va dunque verso l’annullamento della costituzione dell’assemblea dell’Egato, che ha eletto Mauro Buschini presidente con 63 voti su 86 comuni intervenuti. Seguiranno così tutte le conseguenze del caso.

L’atto fa seguito alle iniziative giudiziarie intraprese dal Comune di Fiuggi che ha fatto ricorso al Tar contro l’istituzione dell’ente dei rifiuti, con udienza fissata per la sospensiva al 24 maggio. L'Egato, rappresentato dall'avvocato Francesco Scalia che sta seguendo il procedimento davanti al Tar, avrà sette giorni di tempo dalla comunicazione d'avvio del procedimento per presentare memorie scritte e documenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Egato per la gestione dei rifiuti. La Regione vuole annullare gli atti
FrosinoneToday è in caricamento