menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Consiglio Regionale

Consiglio Regionale

Regione, la settimana in consiglio regionale

Il presidente Daniele Leodori ha convocato il Consiglio regionale del Lazio, in seduta ordinaria, per mercoledì 10 febbraio alle ore 11. I lavori riprenderanno con la votazione finale sulla proposta di legge proposta di legge regionale n. 120 del...

Il presidente Daniele Leodori ha convocato il Consiglio regionale del Lazio, in seduta ordinaria, per mercoledì 10 febbraio alle ore 11. I lavori riprenderanno con la votazione finale sulla proposta di legge proposta di legge regionale n. 120 del 15 gennaio 2014, di iniziativa della Giunta regionale, "Disposizioni per favorire la conciliazione nelle controversie sanitarie e in materia di servizi pubblici".

COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI E SPECIALI

Lunedì 8 febbraio

Ore 16,30 - Sala Latini

Commissione Cultura, diritto allo studio, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, spettacolo, sport e turismo.

Il presidente Cristian Carrara (Pd) ha convocato la commissione in seduta ordinaria per la scelta del testo base tra le seguenti tre proposte di legge in materia di itinerari culturali:

1) Proposta di legge n. 251 del 27 aprile 2015 "Disposizioni per la valorizzazione culturale, turistica e ambientale degli itinerari benedettini", primo firmatario Mauro Buschini (Pd);

2) Proposta di legge n. 258 del 12 maggio 2015 "Istituzione della R.E.L. (Rete escursionistica del Lazio) e valorizzazione culturale, turistica e ambientale delle strade consolari, sentieri e cammini del Lazio", prima firmataria Daniela Bianchi (SI);

3) Proposta di legge n. 298 del 29 ottobre 2015 "Norme per la realizzazione, manutenzione, gestione, promozione e valorizzazione dei grandi itinerari culturali europei, delle vie consolari romane e del patrimonio escursionistico della Regione Lazio. Modifiche articolo 12 L.r. 06/08/2007 n. 13", primo firmatario Eugenio Patanè (PD).

Martedì 9 febbraio

Ore 11,30 - Sala Etruschi

Commissione Affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, enti locali e risorse umane, federalismo fiscale, sicurezza, integrazione sociale e lotta alla criminalità.

All'ordine del giorno l'elezione del presidente della commissione.

Ore 12,00 - Sala Etruschi

Commissione Agricoltura, artigianato, commercio, formazione professionale, innovazione, lavoro, piccola e media impresa, ricerca e sviluppo economico.

All'ordine del giorno l'elezione del presidente della commissione.

Ore 12,30 - Sala Etruschi

Commissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria.

All'ordine del giorno l'elezione del presidente della commissione.

Giovedì 11 febbraio

Ore 14,00 - Sala Latini

Commissione Affari comunitari e internazionali, cooperazione tra i popoli e tutela dei consumatori.

Il presidente Piero Petrassi (Cd) ha convocato la commissione per un'audizione sul programma di lavoro della Commissione europea per il 2016. Sono stati invitati: Confprofessioni; Unindustria; Cida; Invitalia-Infratel; Cna; Confartigianato imprese Lazio; Confapilazio; Eurispes; Ance Lazio; Cgil; Cisl; Cittadinanzattiva Lazio onlus; Consumatori per l'Europa; Airp prevenzione usura protesti e fallimenti; Asseimprenditori.

RIFIUTI: BUSCHINI, 'AUMENTA RACCOLTA DIFFERENZIATA, PREVEDIBILE DIMINUZIONE ESIGENZA IMPIANTI'

"Ho scritto questa mattina al Ministro dell'Ambiente Galletti per meglio esplicitare l'orientamento della Regione Lazio nel merito del fabbisogno impiantistico in tema di smaltimento dei rifiuti. Nella comunicazione ho ribadito il fatto che le valutazioni e i calcoli effettuati dal Ministero non coincidono con quelli indicati e inviati precedentemente dalla Regione. Tanto che a fronte di un aumento di 200mila t/anno di rifiuti da valorizzare energeticamente, previsto nel DPCM riferito ai dati regionali, nel solo 2014, in virtù delle politiche regionali di incremento della raccolta differenziata e delle scelte effettuate da Roma Capitale, la quantità di rifiuti da valorizzare energeticamente è già diminuita di 270mila t/anno. Nella comunicazione ho rappresentato la situazione degli impianti di Malagrotta, del gassificatore di Malagrotta in cui l'unica linea esistente (per sole 91.000 ton) è attualmente ferma in quanto sottoposta a verifica. Su questa eventuale linea l'Amministrazione regionale attiverà la procedura di VAS (valutazione ambientale strategica) in sede di revisione del piano. Nella medesima lettera ho anche rappresentato il lavoro in essere, e che è mia intenzione portare a compimento entro il 31 marzo di quest'anno per aggiornare il Piano Rifiuti della Regione, comprensivo dei nuovi dati di ogni Provincia rispetto alla raccolta differenziata. L'orientamento che sta emergendo, dai primi riscontri, è infatti di una progressiva crescita della raccolta differenziata, dunque è prevedibile una diminuzione delle esigenze di impianti per la valorizzazione energetica. Entro il 30 giugno, termine previsto nel DPCM, la Regione comunicherà l'ulteriore aggiornamento dei dati. E' mia volontà proseguire con coerenza il lavoro svolto dalla Regione in questi anni, in tutte le sedi istituzionali e nel rapporto con i cittadini". Lo dichiara in una nota l'assessore ai Rapporti con il Consiglio, all'Ambiente e ai Rifiuti della Regione Lazio, Mauro Buschini.

CASA: REFRIGERI, 'ENTRO FEBBRAIO DELIBERA ATTUATIVA SU EMERGENZA ABITATIVA'

"Entro la fine di febbraio approveremo la delibera attuativa sull'emergenza abitativa. In questo senso continuano gli incontri con sindacati, forze sociali, movimenti, insieme al Comune di Roma. Da parte della Regione Lazio c'è tutta la volontà di portare a compimento l'iter della delibera volta a rendere operativo il piano di emergenza abitativa da attuarsi nella Capitale; un piano varato ormai da due anni dalla Giunta regionale. Sin da allora, offrendo strumenti economici concreti, la Giunta ha affrontato il tema assumendo il ruolo politico della vicenda, e senza mai interpretare la problematica come mera questione di ordine pubblico. Al contempo, come i fatti dimostrano, l'Amministrazione regionale non ha mai avallato alcun comportamento che esulasse da quanto previsto dalla legge. I buoni risultati conseguiti in tutte le province del Lazio, laddove il piano è stato applicato dagli Enti locali, dimostra che la sua riuscita richiede uno sforzo complessivo di tanti attori. Sono convinto che oggi, per Roma, sia il momento di rendere attuabile uno strumento, inesistente sino a due anni fa, e che ora chiede solo una messa a punto ed un'azione conseguente per la Capitale". Lo dichiara in una nota Fabio Refrigeri, assessore alle Infrastrutture, Politiche abitative ed Enti locali della Regione Lazio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento