menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, ok a regolamento campeggi socio educativi. Bosco Faito a Ceccano gestito dalla provincia

La Commissione Ambiente, lavori pubblici, mobilità, politiche della casa e urbanistica del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Enrico Panunzi, ha dato parere favorevole all’unanimità al regolamento di Giunta sui campeggi e soggiorni socio...

La Commissione Ambiente, lavori pubblici, mobilità, politiche della casa e urbanistica del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Enrico Panunzi, ha dato parere favorevole all'unanimità al regolamento di Giunta sui campeggi e soggiorni socio educativi e didattici che dà attuazione alla legge regionale n. 25 del 2009.

Il regolamento prevede l'istituzione di un registro, tenuto dall'Agenzia regionale parchi, delle associazioni e organizzazioni che svolgono attività culturali ed educative mediante attività di soggiorno e campeggio, alle quali potranno essere erogati i contributi per la realizzazione di opere di utilità sociale e ambientale.

Le disposizioni che hanno ricevuto oggi l'ok della Pisana hanno inoltre definito i moduli attraverso i quali scout e altre associazioni dovranno comunicare soggiorni e campeggi ai sindaci dei territori nei quali si svolgeranno. In caso di attività nelle aree protette o all'interno di monumenti naturali sarà necessario il nulla osta dell'ente gestore. Il documento tornerà ora in Giunta per l'approvazione definitiva.

La Commissione ha inoltre promosso all'unanimità la Proposta di deliberazione consiliare concernente il Regolamento del Monumento Naturale "Bosco Faito" che disciplina le attività, la fruizione, l'uso delle risorse naturali e del patrimonio culturale del territorio compreso nel Comune di Ceccano, individuando quale Ente gestore la Provincia di Frosinone.

La realizzazione di qualsiasi opera o intervento edilizio viene consentita solo su edifici legittimamente esistenti e deve essere conforme alla vincolistica e normativa vigente sia in materia urbanistica che paesaggistica e ambientale. All'interno del Monumento Naturale è consentito esercitare attività economiche e produttive, purché non in contrasto con le finalità istitutive, così come sono consentite manifestazioni sportive, ricreative e culturali. L'Ente gestore promuove lo svolgimento di attività sociali, in particolare educative e didattiche, attraverso la fruizione assistita, l'educazione ambientale e la ricerca. Il Regolamento dovrà passare all'esame dell'Aula per l'approvazione definitiva.

Sono stati infine fissati in lunedì 4 e mercoledì 6 aprile i termini per la presentazione degli emendamenti e subemendamenti alla Pdc concernente l'approvazione del Piano della Riserva Naturale del Laurentino Acqua Acetosa. L'area, interamente nel Comune di Roma, è destinata a divenire un centro a carattere didattico e museale vista la sua rilevanza storico-archeologica.

Ad illustrare i documenti, l'assessore ai Rapporti con il Consiglio, ambiente e rifiuti Mauro Buschini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento