Velletri, Greci: "con me sindaco stop al business dei centri d'accoglienza"

"Con me Sindaco non ci sarà più spazio per questo tipo di accoglienza agli immigrati che puzza di business, sottraendo risorse ai bisogni della povera gente.

Giorgio-Greci-537x350

"Con me Sindaco non ci sarà più spazio per questo tipo di accoglienza agli immigrati che puzza di business, sottraendo risorse ai bisogni della povera gente. È ormai notorio che le politiche del centrosinistra voltano le spalle alle famiglie italiane in difficoltà per strizzare l'occhio alle cooperative che si arricchiscono con la finta accoglienza dei richiedenti asilo". Così Giorgio Greci, candidato sindaco alle Comunali veliterne del 2018, interviene in merito al possibile arrivo di nuovi migranti nella città di Velletri. "Nel caso di una mia elezione, il mio primo atto da Sindaco sarà quello di revocare tutte le convenzioni SPRAR in essere, costringendo il Ministero a ricollocare gli immigrati nei tanti Comuni a guida PD a cui questa finta accoglienza piace tanto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento